Advertisement
CRONACA

Vuole soldi per la droga, la mamma glieli nega e lui minaccia una strage. 28enne ammanettato dai carabinieri

carabinieri autoTorre del Greco. Ha preso a pugni e calci la madre, poi ha fatto a pezzi suppellettili della casa. Ha cosparso di benzina una macchina parcheggiata davanti alla propria abitazione e poi ha minacciato di darle fuoco. Ha provato a manomettere la bombola del gas della cucina del proprio appartamento, assicurando che avrebbe fatto saltare in aria tutto il palazzo. Tutto perché la madre si era rifiutata, ancora una volta, di dargli i soldi che gli servivano per comprare la droga. E’ accaduto in Vico Trotti a Torre del Greco dove i carabinieri dell’aliquota radiomobile sono dovuti intervenire, a sirene spiegate, per mettere fine all’isteria di un tossicodipendente, già noto alle forze dell’ordine, che poteva sfociare in una vera strage se l’uomo fosse riuscito nei suoi intenti. Il 28enne, bloccato dai militari, ha tentato di sfuggire all’arresto, resistendo con forza ai tutori della legge che lo stavano ammanettando ma le rimostranze sono servite a poco e non gli hanno evitato né la cattura, né tantomeno la misura di custodia cautelare in carcere dove è stato scortato dai militari poco dopo i fatti, anzi hanno ulteriormente aggravato la sua posizione con l’accusa di resistenza a pubblico ufficiale oltre a quella di estorsione familiare e violenza domestica, confermate dalla testimonianza della madre del giovane che ha raccontato ai carabinieri che le botte ricevute quella mattina non erano state le prime.

Content Protected Using Blog Protector By: PcDrome.