Advertisement
CRONACA

Volla. Rom tentano di occupare stabile in via Filichito, bloccati dai vigili urbani per tre volte

Nuova immagine (1)Volla. Sorpresi dai Vigili Urbani mentre cercavano di trasferire i propri averi all’interno di un immobile in via Filichito a Volla, dove i caschi bianchi della cittadina annonaria hanno impedito, per ben tre volte in pochi giorni, che altrettante famigliole di rom si insediassero  abusivamente all’interno di uno stabile. Avvisato tempestivamente dai residenti del posto, il neosindaco Andrea Viscovo ha subito segnalato  quanto stava accadendo agli agenti della Polizia Municipale che, agli ordini del Colonnello Giuseppe Formisano, si sono precipitati sul posto bloccando  i nomadi prima che occupassero l’edificio. I tre gruppi di senza fissa dimora, quando hanno visto avvicinarsi le autopattuglie della Polizia Municipale, sono saliti sui furgoncini dai quali stavano scaricando i bagagli e si sono allontanati velocemente. Il fabbricato preso di mira dai rom, secondo quanto appurato dai caschi bianchi, è di proprietà dell’Istituto “Suor Orsola Benincasa” ed attualmente inutilizzato.  L’elevato numero di tentativi di appropriazione indebita della struttura da parte dei nomadi ha convinto l’Amministrazione cittadina a convocare un tavolo di lavoro per l’attuazione delle misure necessarie ad impedire che simili episodi si ripetano soprattutto in vista del periodo centrale dell’estate quando le strade della città sono meno affollate: nel corso della riunione, presieduta dall’assessore comunale Gianluca Pipolo ed alla quale hanno partecipato il comandante dei caschi bianchi ed i vertici dell’Istituto ‘Suor Orsola Benincasa’, padrone dell’immobile, è stato deciso di chiudere i varchi di accesso all’edificio, con contestuale potenziamento della recinzione esterna, a carico del proprietario, per impedire nuovi accessi non autorizzati. Oltre alla messa in sicurezza dell’edificio, è stata anche disposta la bonifica dell’area esterna alla struttura che era ormai diventata ricettacolo di rifiuti. Le decisioni prese nel corso del summit sono state immediatamente attuate dall’Istituto Universitario partenopeo tanto che i caschi bianchi vollesi, nel corso di un ulteriore sopralluogo, hanno appurato che i lavori sono a buon punto con la muratura dell’edificio ed il rafforzamento della recinzione esterna mentre, a breve, anche l’area circostante l’immobile sarà ripulita dai rifiuti che vi erano stati depositati abusivamente.

Content Protected Using Blog Protector By: PcDrome.