Advertisement
COMUNI

Volla. “Il mio nome era tra i probabili assessori”. L’annuncio di Castiello che precisa: “bisogna rispettare quote rosa”

GIUSEPPE CASTIELLOVolla. Il mio nome era nella rosa di possibili assessori comunali della cittadina annonaria, su espressa richiesta del sindaco, al quale sono legato da un rapporto di amicizia pluriennale e precedente alle elezioni amministrative di giugno 2016, quando Andrea Viscovo è stato eletto sindaco”. Lo ha dichiarato ufficialmente Giuseppe Castiello, personaggio di spicco sul palcoscenico politico locale, dove ha ricoperto, fin dal 1994, il ruolo di consigliere comunale e di assessore in vari comuni dell’hinterland vesuviano. Castiello ha così definitivamente confermato la notizia, trapelata ieri ed immediatamente al centro di un boom di polemiche, chiarendo che “il primo cittadino vollese mi ha chiesto più volte di affiancarlo nel governo del paese con un incarico nella sua giunta e – ha spiegato il politico – in diverse occasioni abbiamo valutato questa possibilità”. Non sarà però il prescelto della fascia tricolore, a sostituire l’assessore alle Politiche sociali, dimissionato dal primo cittadino subito dopo l’apertura della crisi politica interna alla maggioranza che aveva portato ben tre consiglieri comunali della fazione ad abbandonare la coalizione di governo ed al passaggio al suo interno del forzista Gennaro De Simone, che al momento, con il suo appoggio, assicura la maggioranza numerica a Viscovo in Consiglio comunale. Il mancato ingresso di Castiello nell’esecutivo non sarebbe dovuto, come si vociferava in ambienti vicini allo stesso sindaco, alle presunte rimostranze di alcuni esponenti della stessa maggioranza per la scelta di un politico di fuori città ma esclusivamente “alla necessità – spiega il diretto interessato – di rispettare le quote rosa previste dalla legge sulla parità di genere all’interno delle amministrazioni locali”. Il nome di Castiello è dunque stato cancellato dalla rosa dei papabili ma lui ringrazia il sindaco per la grande fiducia che gli aveva accordato, pensando a lui come assessore ed assicura che “in virtù del rapporto decennale di amicizia tra me ed Andrea, continuerò a stargli vicino, come del resto ho fatto finora con lui e con i numerosi amici consiglieri comunali che ho a Volla e nei vari comuni della Provincia di Napoli, anche senza ricoprire alcun incarico istituzionale”. “Nella vita – ha concluso Castiello – l’importante non è apparire ma essere per i territori e per le esigenze dei cittadini, cosa che personalmente faccio ogni giorno dal lontano 1994 quando fui eletto consigliere comunale per la prima volta”.  

Content Protected Using Blog Protector By: PcDrome.