Advertisement
SPECIALE ELEZIONI COMUNALI A VOLLA

Volla. Andrea Viscovo sindaco per i prossimi cinque anni, assessore ‘per ora’

Andrea Viscovo, sindaco di Volla
Andrea Viscovo, sindaco di Volla

Volla. Sindaco fino al 2021 ma, “per ora”, anche assessore, probabilmente fino alla nomina di un delegato ad hoc in Giunta Municipale. Andrea Viscovo, primo cittadino del paese annonario dallo scorso 25 giugno, ha deciso che nessuno dei cinque componenti della sua squadra di governo si occuperà di Lavori Pubblici, Edilizia Privata, Urbanistica, Piano Urbanistico Comunale ed Efficientamento energetico. Queste deleghe, come  si legge nel decreto sindacale di nomina dell’esecutivo, “ad interim…sono attribuite al sindaco” e cioè “per ora, per il momento, provvisoriamente, temporaneamente”. Settori delicati quelli che la fascia tricolore, eletto il 19 giugno scorso, ha deciso di curare personalmente, senza l’ausilio, almeno ufficiale, di esponenti di partito né di tecnici specializzati. Cosa Viscovo abbia intenzione di fare in materia di urbanistica non è stato ancora ufficializzato e gli abitanti della cittadina annonaria se ne stanno con il fiato sospeso aspettando di sapere quali saranno le misure adottate dal neosindaco per porre rimedio, possibilmente in modo definitivo, alla devastazione del territorio che ha caratterizzato l’ultimo ventennio a Volla. In particolare, i vollesi si chiedono se finalmente il loro territorio, indifeso ed aggredito dal cemento, sarà regolamentato da leggi urbanistiche definitive e se l’amministrazione in carica ha intenzione di approvare il Piano Urbanistico Comunale, l’ormai famoso Puc, cavallo di battaglia degli ultimi due governi locali, uno di centrodestra e l’altro di centrosinistra, che nessuno è riuscito a realizzare e che ancora non c’è. Questa è una delle spinose questioni che il primo cittadino dovrà affrontare in tempi rapidi, non solo come sindaco ma anche come assessore ‘temporaneo’ al ramo, per dare risposte concrete ai suoi elettori ma anche a chi non ha votato per lui e vive a Volla. Sulla scrivania della fascia tricolore ed ‘assessore ‘provvisorio’ anche altre importanti questioni legate all’urbanistica come, ad esempio, la realizzazione di infrastrutture a servizio dei cittadini, l’assetto e la pianificazione del territorio, l’eliminazione delle barriere architettoniche, la tutela e rivitalizzazione degli edifici e degli ambienti appartenenti al patrimonio architettonico della città.

Content Protected Using Blog Protector By: PcDrome.