Advertisement
SPECIALE ELEZIONI COMUNALI A VOLLA

Volla alle urne, Vaccaro (M5S): “nessun accordo con i candidati al ballottaggio, elettori liberi di scegliere”

VOLLA – Nessun apparentamento ufficiale. Niente accordi pre-elettorali né inciuci con le forze politiche in gara per il secondo turno delle elezioni amministrative. E’ quanto chiarisce, in una nota ufficiale, il portavoce del Movimento 5 Stelle della cittadina annonaria sottolineando la necessità di fare chiarezza sulla posizione dei grillini in vista del ballottaggio del prossimo 19 giugno quando, a sfidarsi nell’agone politico per la fascia tricolore ci saranno Luciano Manfellotti ed Andrea Viscovo. “La nostra posizione sul ballottaggio, non è mai stata diversa da quella nazionale”, puntualizza infatti Sergio Vaccaro. Almeno ufficialmente, dunque,  nessuna indicazione di voto per gli oltre mille elettori che all’election day del 5 giugno scorso hanno votato per il Movimento 5 Stelle, coerentemente con il diktat dei vertici del partito di Beppe Grillo. Sulla falsariga di un post su facebook del membro del direttorio Cinquestelle e vicepresidente della Camera, Luigi Di Maio, il comunicato stampa  dei pentastellati vollesi precisa che “il M5S non dà alcuna indicazione per i ballottaggi del 19 giugno in cui non è presente con le sue liste. I voti sono dei cittadini, e non dei segretari di partito. Non esiste alcun asse con nessuno”. “Il voto è un atto di fiducia, non è un voucher  – continua la nota – quindi lasciamo ai cittadini libero pensiero perché noi non abbiamo fatto nessun accordo né tessuto trame preelettorali”. E, prendendo in prestito le parole del leader nazionale dei grillini, Vaccaro, guardando all’attività politica futura, quando i grillini siederanno tra i banchi del Consiglio comunale vollese, annuncia che “i consiglieri eletti del Movimento 5 Stelle, come opposizione, voteranno in aula le proposte di buon senso indipendentemente da chi le presenterà perché le buone idee non sono né di Destra né di Sinistra. Inoltre, porteremo all’attenzione di tutti gli eletti, ogni proposta che ci perverrà dai cittadini”. In particolare, le prime proposte di cui i pentastellati si faranno promotori all’interno dell’Assise locale, saranno il regolamento attuativo

SERGIO-VACCARO-1
Sergio Vaccaro, portavoce del Movimento 5 Stelle di Volla

saranno il  regolamento attuativo per regolamentare i Referendum Comunali, la regolamentazione delle dirette streaming delle commissioni e delle gare d’appalto, l’adesione alla rete dei sindaci di comuni dell’Ato3 per la gestione pubblica del servizio idrico integrato. Tra le altre, anche la proposta di internalizzazione della riscossione tributi (tenendo conto che l’appalto scadrà a luglio 2016, ed è costata 900 mila euro + iva) e l’istituzione del Consiglio Comunale dei cittadini, dove tutti “previa registrazione” possono interagire in aula con gli eletti. “Siamo spinti da una forte motivazione e crediamo nel giovamento introdotto dal cambiamento. Non lasceremo nulla di intentato, rendendoci conto che oggi è davvero difficile ricostruire il futuro di questo paese umiliato e martoriato, perché si percepisce una intollerabile incertezza e delusione che frena qualsiasi entusiasmo, quindi sarà nostro compito cercare di riportare i cittadini a partecipare alle scelte del nostro territorio”, conclude la nota firmata dal portavoce pentastellato Vaccaro.

 

Content Protected Using Blog Protector By: PcDrome.