Advertisement
SPECIALE ELEZIONI COMUNALI A VOLLA

Volla alle urne, Manfellotti e Viscovo al ballottaggio. La scelta del sindaco rinviata di due settimane.

BALLOTAGGIO VOLLA
Luciano Manfellotti ed Andrea Viscovo

VOLLA – Rinviata di quindici giorni l’elezione del sindaco della cittadina annonaria dove due dei quattro aspiranti alla carica di primo cittadino si contenderanno la fascia tricolore il prossimo 19 giugno. Nell’arena, per il combattimento finale, LUCIANO MANFELLOTTI (MODERATI PER VOLLA – TERRA NOSTRA – FRATELLI D’ITALIA-ALLEANZA NAZIONALE – FORZA ITALIA – VOLLA AL CENTRO) ed ANDREA VISCOVO (RISOLLEVIAMO VOLLA – CITTADINI X VOLLA – VOLLA CAMBIA VERSO) . Così ha deciso, nel segreto delle urne, il 69,68%  dei 18.461 aventi diritto al voto che ha espresso in cabina elettorale le proprie preferenze. Il primo classificato ha raccolto la fiducia di 5.108 votanti  (41,01%) mentre il secondo quella di 3.498 elettori (28,08%). E della coalizione del secondo classificato fa parte anche il partito più votato al primo turno, primato che spetta alla lista civica ‘Cittadini x Volla’ che ha raccolto 2.114 voti (17,59%).  Stando così le cose, le prossime due settimane saranno caratterizzate da una nuova campagna elettorale senza esclusione di colpi che vedrà impegnati i due politici ancora in campo e le otto liste che li sostengono. La situazione politica della cittadina annonaria escluderebbe, almeno per il momento, qualsiasi apparentamento di chi è rimasto in gara con gli sconfitti. Clamorosa debacle, invece, dell’aspirante fascia tricolore del Partito Democratico e della coalizione di centrosinistra che, dopo la vittoria di cinque anni fa, questa volta ha racimolato soltanto 2.251 preferenze (18,07%) che garantiranno l’ingresso in Consiglio Comunale, in caso di vittoria al ballottaggio dell’uno o dell’altro aspirante fascia tricolore, del solo candidato sindaco non eletto Domenico Viola  mentre le due liste civiche ‘Per Volla diamoci una mano’ e ‘Rinascita e Rinnovamento’ non saranno presenti nell’assise cittadina.  In rimonta, invece, il candidato primo cittadino del Movimento Cinque Stelle Sergio Vaccaro che ha raccolto 1.597 voti (12,82%):  nel 2012, i Cinquestelle non erano riusciti a garantirsi nessun rappresentante in Consiglio Comunale e, invece, stavolta, qualunque sia l’esito del ballottaggio, il candidato sindaco non eletto dei movimentisti entrerà far parte a pieno titolo del Parlamentino annonario, insieme al più votato dei grillini vollesi che occuperà il secondo seggio guadagnato dai pentastellati.

Content Protected Using Blog Protector By: PcDrome.