Advertisement
COMUNI

Violazioni urbanistiche, raffica di controlli dei caschi bianchi a Volla

263(1)Volla. Controlli a tappeto, perquisizioni, denunce e sanzioni per reprimere i reati di tipo edilizio a Volla, dove, nel corso di specifici controlli, il personale della Polizia Municipale ha riscontrato diversi casi di violazioni urbanistiche. In particolare, i caschi bianchi, agli ordini del colonnello Giuseppe Formisano, rilevato e segnalato irregolarità in via Pirandello e via Filichito e denunciato i responsabili degli abusi alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Nola per gli illeciti commessi. Recinzione di fondi con muri in cemento armato, apertura di passi carrai e cancelli pedonali, posa in opera di strutture in muratura e di depositi in calcestruzzo ma anche realizzazione terrazzi coperti e costruzione di verande sui balconi degli edifici, sono tra le irregolarità accertate e sanzionate dai vigili urbani vollesi perché le opere erano state costruite senza autorizzazione oppure in difformità con le concessioni rilasciate dall’Ente di via Aldo Moro. I cantieri abusivi e le opere costruite illegalmente sono state messe sottochiave dagli agenti della polizia locale vollese in attesa che vengano avviate le procedure amministrative finalizzate al ripristino dello stato dei luoghi compromesso dai lavori edili non autorizzati. L’abuso edilizio in via Pirandello, costato caro ad una donna del posto che aveva trasformato un locale commerciale di proprietà del Comune in privata abitazione (leggi qui) è dunque solo uno dei numerosi casi di violazione delle norme urbanistiche commesse sul territorio della cittadina dell’hinterland vesuviano e scoperte dalla Municipale che continuerà a perlustrare le strade vollesi anche nelle prossime settimane, alla ricerca di costruzioni abusive e cantieri edili non autorizzati. Ma non solo, una task-force di vigili urbani si occuperà di verificare, metro alla mano, se le opere realizzate da chi ha richiesto permessi a costruire al Municipio del paese siano davvero conformi alle autorizzazioni rilasciate dall’Ente di via Aldo Moro. I cittadini ‘pizzicati’ in fallo dagli agenti, nel corso delle verifiche già effettuate dai caschi bianchi, sono stati denunciati alla Procura della Repubblica di Nola ed i loro nomi saranno iscritti nel registro degli indagati per l’avvio del conseguente procedimento penale a loro carico. Le opere realizzate abusivamente da alcuni vollesi sono state anche segnalate al sindaco Andrea Viscovo ed agli uffici amministrativi dell’Ente di via Moro per il prosieguo amministrativo di competenza, finalizzato al ripristino dello stato dei luoghi a come erano prima della realizzazione delle costruzioni abusive.

Content Protected Using Blog Protector By: PcDrome.