Advertisement
COMUNI

Ufficialmente sciolto il Consiglio Comunale di Volla, il Viceprefetto Nigro al governo del paese fino a nuove elezioni

Volla.Il consiglio comunale di Volla (Napoli) e’ sciolto”. E’ quanto stabilisce il Decreto firmato, il 30 maggio scorso, dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, già notificato ufficialmente all’Ente locale ed in fase di pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale. Con l’apposizione della sua firma in calce al decreto, il Capo di Stato ha trasformato in provvedimento di scioglimento definitivo, con la decadenza ufficiale di tutte le cariche elettive derivate dalle elezioni amministrative del 5  giugno  2016, il dispositivo con il quale il Prefetto di Napoli aveva disposto la sospensione del Parlamentino della cittadina annonaria a seguito della mancata approvazione del bilancio comunale.NIGRO Mattarella ha contestualmente convalidato la scelta fatta in precedenza dal prefetto Carmela Pagano e formalizzato la nomina della dottoressa Anna Nigro quale “Commissario Straordinario per la provvisoria gestione del suddetto comune fino all’insediamento degli organi ordinari, a norma di legge. Al predetto commissario – si legge nel del corpo del decreto – sono conferiti i poteri spettanti al consiglio comunale, alla giunta ed al sindaco”. Il Viceprefetto Nigro, dunque, non è più commissario prefettizio per la provvisoria gestione dell’ente, ma commissario straordinario che amministrerà Volla fino al giorno in cui, dopo le prossime elezioni amministrative, saranno proclamati i nuovi eletti alla carica di sindaco e di consiglieri comunali. Un provvedimento, quello firmato da Mattarella lo scorso 30 maggio, resosi necessario dopo che il Consiglio comunale di Volla non era riuscito a trovare un accordo sulle politiche da attuare in materia di spesa pubblica e quindi ad approvare il bilancio dell’Ente, negligendo così a precisi adempimenti previsti dalla legge, aventi carattere essenziale ai fini del funzionamento dell’amministrazione: il Bilancio di Previsione finanziario armonizzato 2017/2019, la nota integrativa e tutti gli atti ad esso allegati previsti dalla vigente normativa in materia, il Documento Unico di Programmazione 2017/2019 ed il prospetto di verifica del rispetto dei vincoli di finanza pubblica e tutti gli altri allegati di legge sono stati approvati, con i poteri del Consiglio Comunale, dal Commissario ad acta Maria Rosaria Ingegno, nominato dall’Ufficio Territoriale di Governo di Napoli, l’8 giugno scorso.

Content Protected Using Blog Protector By: PcDrome.