Advertisement
CRONACA

Trasformano la villa comunale in poligono di tiro, tre giovani denunciati dai carabinieri a Massa di Somma

VILLA COMUNALE MASSA DI SOMMAMassa di Somma. La villa comunale della cittadina dell’hinterland vesuviano trasformata in poligono di tiro dove esercitarsi a sparare. E’ quanto accaduto a Massa di Somma dove tre giovani, uno dei quali minorenne, sono stati sorpresi dalle forze dell’ordine mentre, all’interno dell’area inaugurata nel 2010, si divertivano far fuoco, con una carabina ad aria compressa di provenienza ignota, contro alcune bottiglie di vetro, recuperate tra i rifiuti lasciati in strada da un locale ed in attesa di essere raccolti e smaltiti dall’azienda ecologica comunale. Il trio è stato colto sul fatto da una pattuglia dei carabinieri del Comando Tenenza di Cercola che stava svolgendo un servizio di controllo del territorio proprio in quella zona: i militari, agli ordini del maresciallo Domenico Ferrara, sono intervenuti dopo aver notato i tre che giocavano al tiro a segno all’interno della villa comunale, li hanno fermati e denunciati per ricettazione e getto pericoloso di cose. Due componenti del terzetto bloccato dagli uomini della Benemerita cercolese, un 25enne di Pollena Trocchia ed un 28enne di Massa di Somma, sono risultati essere già noti alle forze dell’ordine ed insieme a loro, ad esercitare la mira con la doppietta ad aria compressa all’interno della villa comunale del paese, c’era un 15enne incensurato di Ercolano. I tre, oltre al fucile con cui si stavano esercitando a sparare, avevano con loro un’intera scatola di piombini, messi sottochiave dai carabinieri.

Content Protected Using Blog Protector By: PcDrome.