Advertisement
COMUNI

Tasse comunali, confermate a Volla le aliquote dello scorso anno

Volla. Nove voti favorevoli dei Consiglieri comunali di maggioranza, nessun voto contrario ed astensione di massa degli otto esponenti dei partiti di minoranza. Sono questi i numeri con i quali, nella riunione di ieri sera, il Parlamentino della cittadina annonaria ha confermato le percentuali di Imu, Tasi e Tari e, cioè, le tasse che i contribuenti vollesi dovranno pagare all’Ente di via Aldo Moro per le proprie abitazioni e per la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani. Il dispositivo prevede, per l’Imu e la Tasi, l’esenzione totale per i proprietari che destinano gli immobili ad abitazione principale (escluse particolari categorie catastali) e la riduzione per i proprietari che cedono in comodato d’uso gratuito regolarmente registrato immobili destinati ad abitazione principale (escluse particolari categorie catastali). Per quello che riguarda invece la tassa sulla spazzatura, la quota è stata riconfermata per coprire i costi di gestione del servizio, pari, secondo le stime ufficiali dell’ente locale, a 4.680.000 euro.

VISCOVO (PRIMA PAGINA)Oggi, rimodulare le tariffe o abbassarle anche di un punto percentuale, come spiegato dall’assessore al bilancio, avrebbe semplicemente prodotto che per alcuni cittadini ci sarebbe stata la riduzione e per altri un aumento“, ha spiegato il sindaco Andrea Viscovo. “Abbiamo preferito – ha aggiunto ancora la fascia tricolore – programmare una riduzione per tutti e garantire l’equità ma soprattutto pianificare una dura lotta all’evasione che permettarà la vera riduzione delle tasse“. In una nota ufficiale, Viscovo ha poi annunciato che, se le tasse non subiranno nessun alleggerimento rispetto a quelle determinate per lo scorso anno dal Commissario Straordinario, i vollesi potranno contare sulla riduzione del costo della mensa scolastica e sulla cancellazione della tassa sul passo carrabile. “È  compito dell’amministrazione – ha precisato ancora la fascia tricolore vollese – proporre scelte in termini di riduzione della spesa avendo come principio quello della efficacia e efficienza, spendere meno e spendere meglio. Solo la riduzione delle spese può produrre una diminuzione delle entrate; migliorare l’arredo urbano, riqualificare scuole e immobili comunali, migliorare la viabilità, semplificare le procedure per i cittadini e le imprese, rendere la città più vivibile e capace di attrarre investimenti attraverso forme di partenariato con i privati, attraverso il sostegno di eventi culturali, queste sono le scelte che questa amministrazione intende mettere in atto per partecipare all’aumento del benessere, generalizzato e non per pochi eletti“.

Di tutt’altro parere, invece i consiglieri comunali di minoranza che hanno deciso di non pronunciarsi a favore o contro l’approvazione delle aliquote probabilmente perché, essendo la stessa obbligatoria, il loro voto sarebbe andato contro un dovere sancito dal legislatore; di qui la scelta dell’astensione in massa come forma di protesta contro le scelte di chi amministra la città.

LUCIANO MANFELLOTTIIl primo a puntare il dito contro il governo locale è Luciano  Manfellotti, capogruppo consiliare di Area Comune che ha sottolineato come “l’amministrazione non mantiene le promesse, non ha nessuna programmazione ed è carente nella volontà di impegnarsi, come dimostra il mancato abbassamento delle aliquote comunali“. “Avevamo chiesto, anche in base alle maggiori entrate nelle casse comunali, di dare un segnale alle famiglie più bisognose ed anche alle piccole imprese attanagliate dalla morsa della crisi con una riduzione delle tasse comunali ed una loro rimodulazione ma – ha aggiunto il leader dei centristi vollesi – nulla è stato fatto nemmeno per la lotta all’evasione di cui portiamo sulle spalle un fardello di circa 2 milioni di euro“. Quella per l’approvazione delle delibere propedeutiche al bilancio di previsione 2017 da parte della maggioranza consiliare non è l’unica aspra critica mossa dal consigliere comunale di opposizione al Governo cittadino, eletto lo scorso giugno che, “senza alcun commento alle nostre richieste – ha detto ancora Manfellotti – ha portato al massimo lo stipendio del Presidente del Consiglio Comunale e di tutta la Giunta ed addirittura sta studiando come far percepire uno stipendio ai consiglieri. Ancora nessuna promessa è stata mantenuta, tasse al massimo e stipendi alle stelle“.

VaccaroNessuna differenza tra la politica ed il commissariamento, almeno per adesso“. Rincara la dose, il portavoce cittadino dei grillini e consigliere comunale di opposizione Sergio Vaccaro che, in una nota ufficiale, ha sottolineato come, visto quanto deciso dalla maggioranza consiliare, non c’è nessuna differenza se ad amministrare il Municipio di via Aldo Moro ci sia un pool di Commissari Straordinari oppure una squadra di politici eletti dal popolo, “visto che, per far quadrare i conti – ha spiegato –  l’Amministrazione Viscovo ha aumentato al massimo le tasse proprio come aveva fatto il Commissario Prefettizio. Sfatiamo quindi, un mito: i funzionari governativi non sono mostri cattivi se chi attualmente ci governa fa le stesse scelte che avevano fatto loro“. Il portavoce dei movimentisti locali si è detto anche fortemente preoccupato per un “bilancio in coma farmacologico che, pare, si sostenga con gli oneri di urbanizzazione che, è bene ricordarlo, prima o poi finiranno, ed allora, una mancata programmazione porterà questo paese senza servizi e senza veduta migliorativa“. Il consigliere pentastellato, infine, punta il dito anche contro “l’assenza di un’adeguata programmazione per la lotta all’evasione fiscale che, nei mesi dall’insediamento dell’esecutivo, si sarebbe potuto avviare senza problemi  e che invece è stata solo oggetto di proclami in Consiglio comunale“.

Valutazioni poltiche a parte, ormai il dado è tratto: il Parlmentino locale, o meglio i consiglieri comunali di maggioranza, hanno deciso che non ci sarà alcuno sgravio fiscale sulle tasse comunali per gli abitanti della cittadina annonaria; i vollesi dovranno pagare le stesse quote dello scorso anno.

 

 

Content Protected Using Blog Protector By: PcDrome.