Advertisement
COMUNI

Sterpaglie e rifiuti in fiamme ad Afragola. Distrutto anche il campo rom. Vigili del fuoco al lavoro per domare l’incendio. Le foto ed il video

Incendio afragolaore 23.54 – Il Comune di Afragola si è mobilitato per offrire assistenza alle famiglie rom presenti nel campo andato distrutto dall’incendio. Molte delle famiglie, però, nel frattempo hanno cercato rifugio tra i campi oppure in altre zone, e soltanto due i nuclei familiari che al momento hanno fornito le proprie generalità per essere ospitate. ”Abbiamo un hotel convenzionato – ha spiegato l’assessore all’Ambiente del Comune di Afragola, Salvatore Iavarone – ma molte famiglie si sono già allontanate, forse per cercare ospitalità in altri campi rom. Noi abbiamo prospettato alternative, ma non hanno voluto accettare”. Iavarone, inoltre, ha sottolineato che domani si aprirà ”il problema”, quando l’area sarà sottoposta a sequestro, così come potrebbe avvenire anche per i campi contigui all’area interessata dal rogo, per effettuare la caratterizzazione del suolo. L’assessore, inoltre, ha spiegato che nel campo erano stimate circa 150 persone. ”Ma spesso i numeri cambiano – ha aggiunto – perchè i nomadi si spostano di continuo”. Non sono stati segnalati feriti, e come ha sottolineato Iavarone, i rom erano riusciti a mettere in salvo anche molti mobili presenti nel campo. ”Non ci spieghiamo il perchè non abbiano cercato di spegnere le fiamme – ha concluso – quando sono arrivato, intorno alle 18, molti rom avevano a seguito anche suppellettili prelevati dalle baracche. Quindi hanno avuto tutto il tempo di allontanarsi e portare via le loro cose prima che l’incendio si propagasse all’interno del campo”.  Intanto sul luogo dell’incendio è giunto anche il sindaco della limitrofa Casalnuovo, Massimo Pelliccia.
rom nelle campagneore 21.35 – I rom presenti nel campo nomadi di Afragola, interessato dall’incendio, si sono portati nelle campagne circostanti dove, hanno annunciato, trascorreranno la notte. Tra loro ci sono anche molti bambini. Le operazioni di spegnimento del rogo sono rese difficili dalla presenza nel campo di numerose bombole di gpl che stanno esplodendo man mano che vengono avvolte dalle fiamme. I vigili del fuoco sono stati costretti anche ad utilizzare una escavatrice per rimuovere i cumuli di rifiuti presenti in zona.  Sul posto è giunto anche il sindaco di Afragola Domenico Tuccillo. Il responsabile della protezione civile di Afragola, intanto, ha annunciato che ci si sta attivando con la Regione per fornire assistenza ai rom.
untitled0003ore 21.15 – L’incendio divampato nel tardo pomeriggio di oggi ad Afragola, che ha interessato un’area dove erano illegalmente depositati rifiuti, si è propagato anche all’interno di un campo rom, dove sono presenti circa un centinaio di rom e non quattrocento come si era detto in un primo momento, distruggendo la baraccopoli. Secondo quanto si apprende non ci sarebbero, al momento, feriti. Uno dei rom avrebbe raccontato che ad appiccare il rogo sarebbe stata una donna: la sconosciuta, avrebbe dato alle fiamme i rifiuti dopo aver depositato alcuni pneumatici. Ma la versione non ha del tutto convinto gli abitanti della zona nè tantomeno i soccorritori. Continuano intanto le operazioni per lo spegnimento dell’incendio che vedono impegnate diverse autobotti dei vigili del fuoco: le fiamme non sono ancora domate e, a quanto pare, per spegnerle ci vorrà ancora tempo dopo di che i pompieri dovranno provvedere alla bonifica del sito interessato dal rogo. Sul posto ancora gli agenti dei comandi di polizia municipale di Casalnuovo ed Afragola ed i volontari di protezione civile del comune di Volla che stanno offrendo supporto logistico nella zona.
untitledAfragola. Un vasto incendio è divampato nel pomeriggio di oggi nei pressi di un campo rom ad Afragola, dove risiedono circa quattrocento nomadi. Le fiamme stanno interessando un grosso cumulo di rifiuti, illecitamente abbandonati, ed un bel po’ di sterpaglie e le operazioni di spegnimento del rogo sembrano particolarmente difficili. Sul posto sono giunte diverse autobotti dei vigili del fuoco, i volontari di protezione civile del comune di Volla, e gli agenti dei comandi di polizia municipale di Casalnuovo ed Afragola. I pompieri sono impegnati da almeno un’ora, ma le fiamme non sono state ancora domate. Una densa nube nera è visibile anche a diversi chilometri di distanza, fino a Volla, Cercola e Sant’Anastasia e sta allarmando anche la popolazione delle cittadine limitrofe. Le condizioni metereologiche, però, non hanno messo in pericolo il campo rom: il vento, infatti, starebbe portando fumo e fiamme nella direzione opposta all’insediamento nomade, dove non ci sono abitazioni civili, se non a distanza di diverse decine di metri.
(Agata Marianna Giannino)
incendio campo rom4
IL VIDEO

 

 

LE FOTO

 
Content Protected Using Blog Protector By: PcDrome.