Advertisement
CRONACA

Smaltimento illecito di rifiuti a Volla, caschi bianchi sequestrano discarica abusiva in via Filichito

Volla. Un’area di oltre 1000 m2, piena zeppa di rifiuti solidi urbani, nascosti in sacchi di plastica, in via Filichito. E’ quanto hanno scoperto gli uomini del locale Comando di Polizia Municipale, agli ordini del colonnello Giuseppe Formisano, durante una perlustrazione del territorio del Comune dell’hinterland vesuviano che, tra l’altro, rientra nel patto per la ‘Terra dei fuochi’. La scoperta del sito illegale di stoccaggio e la relativa  messa sottochiave è stata effettuata dagli agenti della Polizia Municipale della cittadina annonaria, nel corso di controlli specifici, finalizzati alla repressione dei reati ambientali e, in particolare, ad arginare la combustione illegale di spazzatura che si verifica sul territorio vollese, in particolare nelle zone più periferiche del paese, soprattutto nei periodi più caldi dell’anno. Durante i controlli dei siti maggiormente esposti al rischio di incendio di spazzatura, i caschi bianchi sono intervenuti in via Filichito dove hanno appurato come ignoti avevano violato i sigilli di un’area già precedentemente sottoposta a sequestro giudiziario, perché utilizzata per lo stoccaggio illegale di materiali da discarica, ed avevano continuato svolgere in loco l’illecita attività di smaltimento di immondizia.Immagine Nell’area, che in passato era già stata interessata da roghi di spazzatura, erano depositati, senza alcuna autorizzazione, 30 grossi sacchi di telo plastificato contenenti materiali di risulta non ancora classificati per tipologia e che nelle prossime ore saranno analizzati ed opportunamente caratterizzati dai caschi bianchi e dal personale dell’Agenzia Regionale Protezione Ambientale Campania (Arpac). Terminato il sopralluogo, gli agenti della Polizia locale hanno provveduto a mettere in sicurezza la zona ed hanno apposto nuovamente i sigilli al sito, comunicando la notizia di reato alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Nola. I vigili urbani hanno poi segnalato all’autorità giudiziaria che l’area è proprietà della Provincia di Napoli-Città Metropolitana e che la stessa è gestita da un uomo di 75 anni per eventuali adempimenti di competenza. L’informativa sul sequestro dell’area di via Filichito è stata trasmessa, per conoscenza, anche al Commissario Prefettizio Anna Nigro, incaricata dall’Ufficio Territoriale di Governo di Napoli della provvisoria gestione del Comune di Volla dopo lo scioglimento anticipato degli organi di governo locale a maggio scorso. E’ attualmente in corso un’intensa attività info-investigativa, attraverso la quale la Polizia Municipale punta ad individuare gli effettivi autori dello smaltimento illecito di rifiuti solidi urbani nell’area di via Filichito, già messa sottochiave in passato e sequestrata nuovamente dagli agenti del Corpo metropolitano vollese dopo la violazione dei sigilli apposti in precedenza. 

Content Protected Using Blog Protector By: PcDrome.