Advertisement
COMUNI

Smaltimento illecito di immondizia, sottochiave discarica abusiva di rifiuti speciali a Pollena Trocchia

discarica pollena trocchiaPollena Trocchia. Un’area di circa 30.000 mq, adibita a ‘discarica abusiva’ di rifiuti speciali non pericolosi, è stata posta sotto sequestro dalla Guardia di Finanza a seguito di un’intensa attività info-investigativa finalizzata a contrastare il fenomeno dello smaltimento illecito di spazzatura. In particolare, nel corso di un’ispezione, effetuata in collaborazione con il personale dell’Agenzia Regionale Protezione Ambientale della Campania (Arpac), le Fiamme Gialle della Compagnia di Casalnuovo, hanno messo sottochiave un intero complesso aziendale, illegalmente utilizzato per lo stoccaggio e la distruzione di materiali di risulta. Il blitz presso la presso la sede legale ed operativa di una società operante in Pollena Trocchia ha consentito ai finanzieri del Comando Provinciale di Napoli, coordinati dalla Procura della Repubblica di Nola, di constatare come, al momento dell’accertamento, l’impianto, che operava formalmente nel settore dell’estrazione di ghiaia, sabbia, argille e caolino, risultasse privo dell’Autorizzazione Unica Ambientale, in quanto situata in area destinata ad uso agricolo. Contestualmente, le attività investigative hanno permesso ai baschi verdi di appurare che all’interno dell’area aziendale erano stoccati circa 250.000 mc di rifiuti speciali non pericolosi, principalmente inerti, rottami e soprattutto materiali di risulta edile, pronti ad essere frantumati presso l’impianto aziendale per la frantumazione e vagliatura di inerti. Effettuati i controlli necessari, le Fiamme Gialle partenopee hanno messo i sigilli all’area di cantiere, all’impianto di frantumazione (che era in funzione al momento dell’ispezione), all’intero complesso aziendale ed  ai mezzi d’opera ed agli automezzi (pale meccaniche, escavatori ed autocarri). L’amministratore della società, un 60enne di Pomigliano d’Arco, è stato deferito alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Nola per illecita gestione e smaltimento di rifiuti per la quale, N. M., dovrà rispondere all’Autorità giudiziaria. Ulteriori verifiche saranno effettuate nei prossimi giorni, nel quadro dell’intensificazione dei servizi di prevenzione generale e controllo economico dei territorio, con particolare attenzione al fenomeno dello smaltimento illecito dei rifiuti, dai finanzieri del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Napoli. L’operazione costituisce, intanto, un ulteriore positivo risultato raggiunto dall’Autorità Giudiziaria e dalla Guardia di Finanza, impegnate quotidianamente a presidio dell’area nolana nel contrasto al fenomeno della proliferazione di discariche abusive in Campania. a tutela della salute della collettività e del territtorio.

 

Content Protected Using Blog Protector By: PcDrome.