Advertisement
COMUNI

Sinistra Italiana ‘bacchetta’ maggioranza ed opposizione del Consiglio Comunale vollese, assemblea pubblica il 25 aprile

S!_LOGO-01Volla. Come era ampiamente prevedibile, la maschera civica del Sindaco, e delle liste che lo hanno sostenuto, è caduta con l’approvazione dei primi provvedimenti in Consiglio Comunale. L’alternativa antipartitica fallisce ancor prima di cominciare, perché falsa e senza progetto, mostrandosi per quello che è: un’alleanza neodemocristiana per la conquista del potere, facendo leva sul sentimento antipolitico dei cittadini e sulle forti contraddizioni emerse nell’amministrazione uscente, che ha prodotto l’esclusione del Partito Democratico dal ballottaggio alle ultime elezioni comunali”. E’ quanto sostiene la Sinistra Italiana di Volla che chiama a raccolta gli scontenti dell’attività politica-amministrativa messa in campo dall’Amministrazione Comunale, presieduta dal sindaco Andrea Viscovo ed in carica da giugno dello scorso anno, che i vertici del partito accusano, in un manifesto diffuso anche attraverso le piattaforme web, di “trasformismo”. Ma non solo: ‘Si’ leva gli scudi anche contro le forze politiche di minoranza del Parlamentino locale che “esercitano il ruolo di opposizione esclusivamente in Consiglio Comunale, lontane dalla strada e dalle persone”. Dopo aver valutato la situazione, i vertici dello schieramento, hanno indetto un’assemblea pubblica a Volla, che si terrà il prossimo 25 aprile, alle 10 del mattino, in Via Rossi 39 (Angolo Scuola Elementare Don Bosco): l’argomento all’ordine del giorno è “respingere il disegno senza prospettive di questa amministrazione – si legge nella locandina dell’evento – per riprendersi il diritto a incidere sulle scelte del proprio futuro per costruire una alternativa popolare di governo della città”. “Mancano occasioni e luoghi di discussione politica, per esprimere opinioni e avanzare proposte in grado di dar vita a un indispensabile confronto con il governo della città. Di oggi e di domani”, sottolineano ancora i vertici locali del partito di sinistra. Il dibattito pubblico prenderà il via dall’analisi della situazione determinatasi nelle stanze della politica locale all’indomani della fuoriuscita di tre consiglieri comunali dalle fila della maggioranza consiliare e dell’ingresso nella stessa di un politico eletto tra le fila dei berlusconiani vollesi: un cambio di maggioranza che, secondo Sinistra Italiana, dimostrerebbe “tutta la spregiudicatezza politica del sindaco, il quale – spiega ancora il documento pubblico – ha fatto fuori senza scrupoli i consiglieri Aprea, Forte e Borrelli, decidendo di contrattare con il consigliare di Forza Italia De Simone, pur di far approvare, senza ostacoli e mediazioni, le sue discutibili scelte”.

Content Protected Using Blog Protector By: PcDrome.