Advertisement
CULTURA E SPETTACOLI - ISTRUZIONE E FORMAZIONE

Scuola e Nutrizione, definito il gemellaggio di San Giorgio a Cremano con Città della Scienza

San Giorgio a Cremano. Città della Scienza e la Città di San Giorgio a Cremano siglano la collaborazione per promuovere le attività scolastiche e la corretta alimentazione. Il sindaco Giorgio Zinno ha incontrato oggi, a San Giorgio a Cremano Gianfranco Nappi, responsabile dei progetti Strategici di Città della Scienza. L’incontro si è svolto a villa Falanga, sede della Città dei Bambini e delle Bambine e Ambasciata Unicef. Proprio sui bambini sono infatti improntate le attività che a partire da settembre 2016 daranno il via al gemellaggio tra San Giorgio a Cremano e la fondazione Idis- Città della Scienza. Dopo la firma del protocollo avvenuta poche settimane fa, oggi insieme all’assessore Annarita D’Arienzo sono state definite le modalità della collaborazione e le opportunità per gli studenti di San Giorgio a Cremano. Tra queste sono previste: visite spettacolo, degustazioni guidate al Villaggio della Dieta Mediterranea con sconti sui biglietti di ingresso e accessi ad iniziative particolari dedicate alla scuola. Ma il gemellaggio prevede soprattutto la partecipazione e la creazione di eventi, sia sul territorio napoletano che su quello sangiorgese. San Giorgio infatti ospiterà Città della Scienza all’interno della rassegna “Ricomincio dai Libri” che si svolgerà a villa Bruno dal 23 al 25 settembre, attraverso l’evento che racconta il rapporto tra il cibo e il carattere umano con protagonista Fabrizio Mangoni, architetto e docente di Urbanistica all’Università Federico II di Napoli, autore del libro “Regina e Re di cuochi”. Prevista la partecipazione delle scuole  da Napoli e dalla provincia. Dal 13 al 16 ottobre invece saranno le scuole cittadine a trasferirsi a Napoli per l’evento “Cibo nel Mediterraneo” che si svolge allo Gnam Village a Bagnoli. Gli studenti sangiorgesi parteciperanno  all’ iniziativa che unisce, in maniera originale, le favole e il cibo, spiegate attraverso i dialetti regionali. E ancora: il 22 e 23 ottobre  via libera all’evento dedicato ai formaggi, passando per il 19, 20 e 21 ottobre quando all’interno di Città della Scienza, nell’ambito dei tre giorni dedicati alla scuola, la città di San Giorgio a Cremano avrà uno spazio espositivo riservato alle attività della Città dei Bambini e al Giorno del Gioco. Infine per le manifestazioni che si svolgeranno nel Villaggio della Dieta Mediterranea, dal 24 al 26 novembre le classi saranno  protagoniste dell’iniziativa “Pomodoreide” in cui, oltre a promuovere la cultura del pomodoro nostrano con chef ed esperti,  si proverà a superare il guinnes dei primati cucinando una quantità di ragù mai preparata prima. Dall’8 al 10 dicembre infine, San Giorgio presenterà, a Città della Scienza il suo libro-dvd con le esperienze che racchiudono 22 anni di attività della Città dei Bambini e in cui vi sarà una sezione dedicata alle musiche abbinate ai cibi. 13680599_1632993853680371_6325396647878916036_n“Questa collaborazione crea molteplici opportunità per la nostra città e per le nostre scuole – spiega il sindaco Giorgio Zinno – e rientra nella programmazione che abbiamo già avviato in supporto alle attività scolastiche del prossimo anno. Gemellare San Giorgio a Cremano con la Fondazione Idis – Città della Scienza significa portare i nostri ragazzi fuori dalle aule scolastiche e favorirne la conoscenza in maniera costruttiva”. “Abbiamo colto quest’occasoine anche per pensare all’economia della città – conclude l’assessore Annarita D’Arienzo – infatti il bollino da noi creato “Porte Aperte ai Bambini”, con cui i ristoranti dedicano menù, spazi e giochi ai più piccoli e alle loro famiglie, diventerà un marchio regionale grazie a Città della Scienza e da ottobre avvieremo iniziative o corsi aperti ai ristoratori, con chef professionisti che mostreranno la creazione di piatti a misura di bambino”. (Comunicato Stampa)

 

 

 
Content Protected Using Blog Protector By: PcDrome.