Advertisement
COMUNI

Scioglimento Consiglio Comunale di Volla, Annone (FdI-An): “liste civiche allo sbaraglio, tornare a partito forte per affidabilità amministrativa”

Volla. La colpa del dramma consumatosi sul palcoscenico politico della cittadina annonaria con la sfiducia ad un sindaco eletto meno di un anno fa è, almeno in parte, degli elettori vollesi che hanno consegnato il paese dell’hinterland vesuviano “in mani sbagliate ed inaffidabili”. Ne è convinto il locale leader di Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale che, in una nota ufficiale, ha commentato gli accadimenti degli ultimi giorni che hanno portato al crollo della maggioranza consiliare sul voto al bilancio di previsione 2017. Quanto successo a Volla, dove si attende la sospensione del Parlamentino e la nomina di un Commissario prefettizio per la gestione momentanea dell’Ente, “è – ha infatti spiegato Giuseppe Annonel’ennesima dimostrazione della fragilità di maggioranze consiliari composte da esponenti di liste civiche prive di una linea politica chiara che solo un partito forte può garantire”. Lo sbaglio commesso dal 53,17 % dei votanti a giugno del 2016 sarebbe stato, secondo l’esponente di FDI-AN a Volla, quello di “chiedere a giovani senza esperienza di occuparsi di un Comune così strategico come Volla” ed il fallimento dell’Amministrazione comunale, presieduta dalla fascia tricolore Andrea Viscovo, ne sarebbe stato la logica conseguenza. Un errore, quello commesso un anno fa dai residenti della cittadina annonaria, al quale il centrodestra cittadino ritiene si debba porre rimedio già con le prossime elezioni comunali, restituendo fiducia ai partiti storici, “con una base forte alle spalle, ai quali affidarsi o – ha sottolineato ancora Annone – il risultato sarà sempre lo stesso”. “E’ questa linea che bisogna seguire per il futuro. – ha aggiunto Annone – Bisogna sostituire la sfiducia con la fiducia per restituire ai cittadini una Amministrazione credibile. Questo è il mio obiettivo”.

Content Protected Using Blog Protector By: PcDrome.