Advertisement
COMUNI Speciale Elezioni Massa di Somma

Salvatore Esposito: “Realizzeremo una città più solidale, più democratica e attenta allo sviluppo di tutti”

2016-27-5--10-34-43
ESPOSITO SALVATORE (MOVIMENTO CITTADINI PER MASSA DI SOMMA)

Innanzitutto si presenti agli elettori:  chi è Salvatore Esposito? Lei sarà il leader di ‘Movimento Cittadini per Massa di Somma’ per le elezioni amministrative del 05 Giugno 2016. Cosa l’ha spinta a candidarsi a sindaco?

Sono Salvatore Esposito e sono massese e vesuviano, ho 30 anni. Laureato in Comunicazione pubblica, sociale e politica ho conseguito un master alla Luiss Roma in Politica e Istituzioni. Mi occupo di marketing e comunicazione.
La mia è una lista civica e si chiama Movimento Cittadini per Massa di Somma. Con amici, giovani professionisti e amministratori comunali uscenti abbiamo pensato che fosse necessario proporre ai massesi una alternativa forte e credibile all’ultimo governo cittadino. 

Qual è la priorità assoluta della quale necessita la città vesuviana che vorrebbe amministrare? Cosa  pensa di offrire di nuovo a questa città?

La nostra priorità sarà quella di costruire una città più solidale in cui nessuno è lasciato indietro. Crediamo che questa sia la nostra priorità e su questo si fonda il nostro programma che abbiamo costruito in parte con i massesi che hanno partecipato alle nostre Primarie delle Idee. Di nuovo occorre realizzare il Piano Urbanistico Comunale (Puc) ascoltando tutti. Il Puc è stato promesso per decenni, messo in tutti i programmi elettorali e mai realizzato. Un altro sforzo “nuovo” perché mai fatto, sarà quello di spingere su sviluppo e occupazione puntando su turismo sostenibile nel Parco Nazionale del Vesuvio e sostenendo l’impresa agricola e rurale. Su questi due temi (così come per il commercio) è mancata addirittura una delega nella giunta passata.

Siamo nel clou della campagna elettorale. Quali sono i 5 punti di forza del suo programma amministrativo e come pensa di attuarli? Ed i 3 obiettivi che intende realizzare nei primi 100 giorni di governo?

I 5 punti di forza sono soprattutto sui temi sociali come ho appena accennato così come per il Puc. Immaginiamo una città più democratica e per questo motivo i nostri Bilanci saranno partecipati e ascolteremo con il “Consiglio dei cittadini” la voce e le necessità del territorio. Realizzeremo le Botteghe delle arti e dei mestieri, con i privati che operano nel settore della formazione e ci impegniamo a pianificare percorsi formativi per giovani e disoccupati. Nei primi 100 giorni di governo avvieremo sicuramente il Censimento Agricolo per capire quali sono le potenzialità del nostro territorio e pianificare successivamente azioni a sostegno dell’impresa agricola. Immaginiamo strumenti (come la convenzione con il Banco Alimentare) per sostenere le fasce più deboli del territorio. Lavoreremo dal primo giorno per una riduzione delle tasse comunali, in particolare della tassa sui rifiuti per le fasce più deboli. 

Un sogno nel cassetto da candidato sindaco, ovvero qualcosa che vorrebbe realizzare per il suo paese ma che non ha inserito nel programma elettorale. Perché i cittadini di Massa di Somma dovrebbero votare per Lei?

In verità abbiamo messo tutto quello che abbiamo ritenuto necessario e possibile realizzare. Spesso i sogni restano chiusi in un cassetto e noi dobbiamo immaginare la città possibile. Il programma non lo scrive solo il candidato sindaco quindi non ci vanno solo i suoi sogni. Però una confessione ai lettori la faccio. Sogno un evento o un premio da dedicare a due personalità a cui io (credo come altri) devo tanto: Fabrizio De Andrè e Marco Pannella. I cittadini massesi dovrebbero sostenerci e votarci perché se altri hanno realizzato una città dormitorio più bella rispetto al passato noi realizzeremo una città più solidale, più democratica e attenta davvero allo sviluppo di tutti.

PROGRAMMA ELETTORALE

CANDIDATI AL CONSIGLIO COMUNALE:

MOVIMENTO CITTADINI PER MASSA DI SOMMA

Content Protected Using Blog Protector By: PcDrome.