Advertisement
CRONACA

Rapina violenta in casa di una 63enne, carabinieri ammanettano pregiudicato a Somma Vesuviana

carabinieri autoSomma Vesuviana. Entra di notte nella casa di una conoscente 63enne, la picchia, la immobilizza e la rapina, i Carabinieri fermano il malfattore ed il magistrato ne dispone la custodia in carcere. E quanto accaduto a Somma Vesuviana dove i militari della locale stazione, in collaborazione con i colleghi dell’Aliquota Radiomobile di Castello di Cisterna hanno sottoposto a fermo G. A., 30enne del posto, già noto alle forze dell’ordine. Nel corso delle indagini successive alla denuncia dell’accaduto, gli uomini dell’Arma hanno identificato l’uomo come colui che nella notte del 26 febbraio si era introdotto nella casa di una sua conoscente 63enne, in Via D’Aragona a Somma Vesuviana e, dopo avere immobilizzato e picchiato la donna, l’aveva costretta a indicare dove teneva il denaro contante, scappando con un bottino di 150 euro. I militari hanno intercettato il 30enne in via Margherita, dopo una segnalazione al 112, mentre in fuga cercava di far perdere le proprie tracce. Fermato ed ammanettato l’uomo è stato sottoposto al provvedimento precautelare della custodia cautelare in carcere, successivamente convalidato dal Giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Nola. La vittima, soccorsa e trasportata all’Ospedale di Nola, dove i medici le hanno diagnosticato una frattura al femore sinistro ed assegnato una prognosi di 30 giorni.

Content Protected Using Blog Protector By: PcDrome.