Advertisement
PRIMO PIANO

Puglia (M5S): “Il tempo del sindaco di Portici è finito”. Domani il senatore incontra i cittadini in piazzale Brunelleschi

“Nel solo e unico interesse dei cittadini di Portici, abbiamo dato lustro alla Reggia di Portici e al Museo Nazionale Ferroviario di Pietrarsa facendoli inserire nel piano di investimenti nazionale. Il loro rilancio è già partito. Un successo conseguito nonostante la zavorra di un sindaco, Nicola Marrone, e di un Consiglio comunale che hanno impantanato Portici con assurde beghe da bar che hanno sortito, come unico effetto, quello di far perdere al nostro territorio serie opportunità di sviluppo. Di fronte abbiamo infatti puntualmente trovato un agire sordo alle esigenze della comunità e una palese incapacità ad amministrare la cosa pubblica. Come non bastasse, con la recente decisione di azzerare la giunta, all’insaputa dei suoi stessi assessori, il sindaco Marrone ha provocato un caos amministrativo e un vuoto politico che ricordano gli anni più bui dei sindaci della prima Repubblica. Rispetto a questo dramma, l’unica via d’uscita passa inevitabilmente per le dimissioni di Nicola Marrone”. E’ quanto dichiarato dal senatore del Movimento 5 Stelle, Sergio Puglia, che domani sera, giovedì 30 luglio, sarà in piazzale Brunelleschi a Portici, in compagnia degli attivisti locali M5S, per un incontro pubblico con la cittadinanza.

“Gli anni dell’inedia amministrativa targata Marrone – prosegue Puglia – non possono che concludersi con l’uscita di scena del protagonista di questa catastrofe, costruita inanellando un fallimento dopo l’altro, a partire da progetti come il Waterfront. Opportunità di rilancio puntualmente svilite dalla mala gestione di Nicola Marrone, grazie al quale abbiamo visto andare in fumo milioni di euro di fondi Ue. Un flop alimentato anche dalla inutile presenza, tra i banchi del Consiglio, del Pd, un partito incapace di un’opposizione costruttiva o degna di questo nome. Il Movimento 5 Stelle resta l’unica vera alternativa ad un sistema che fino ad oggi ha prodotto soltanto passi indietro. Siamo pronti a gestire Portici per farla diventare il gioiello che fece decidere Carlo III di Borbone di farvi costruire un palazzo reale che potesse ospitarli come dimora ufficiale”. (comunicato stampa)

Content Protected Using Blog Protector By: PcDrome.