Advertisement
COMUNI

‘Prove tecniche di larghe intese’ a Volla per ricompattare la maggioranza consiliare, domani nuova riunione del Parlamentino locale

consiglio comunale vollaVolla. ‘Prove tecniche di larghe intese’ nelle stanze del Municipio della cittadina annonaria dove, secondo indiscrezioni, il primo cittadino Andrea Viscovo sarebbe impegnato, ormai già da diversi giorni, in un giro di consultazioni con i rappresentanti della minoranza del Consiglio comunale e con i segretari di partito nella speranza di ottenere nuovi consensi politici e così allargare la sua maggioranza all’interno del Parlamentino locale. Se le voci di corridoio, naturalmente mai confermate ufficialmente, fossero fondate si spiegherebbe l’assordante silenzio della Destra, del Centro e della Sinistra locale sulle vicende politiche vollesi dopo l’uscita dalla compagine di governo di ben tre consiglieri comunali, dichiaratisi indipendenti e confluiti nel gruppo ‘Indipendenti per Volla’ ma anche dopo la defenestrazione del vicesindaco Maria Coppeto, assessore a Politiche sociali, Sport ed edilizia sportiva, Pari Opportunità, Pubblica Istruzione ed edilizia scolastica, Piano per gli insediamenti produttivi. Eccezion fatta per il Movimento 5 Stelle, infatti, tutte le forze politiche locali, intra ed extra consiliari, hanno preferito non mettere bocca nelle beghe interne alla coalizione che sostiene la fascia tricolore né si sono espresse sulla delicatissima situazione del Governo locale che, attualmente, non ha più maggioranza all’interno del Parlamentino vollese ed è tenuta in piedi dall’appoggio esterno di un unico consigliere comunale indipendente, Gennaro De Simone. Attribuendo una presunta veridicità a quanto si vocifera in paese, sarebbe giustificato anche l’improvviso silenzio del primo cittadino, dopo il lungo ‘botta e risposta’ che aveva seguito la ‘sfiducia’ alla sua vice ma, soprattutto, il ritardo nel comunicare il nome dell’assessore già in carica che ricoprirà l’incarico di vicesindaco e l’identità di colui o colei che prenderà il posto della Coppeto all’interno della Giunta Municipale: se infatti le consultazioni, che a dire dei beninformati sarebbero in atto, dovessero avere esito positivo e Viscovo dovesse riuscire nell’intento di allargare la sua maggioranza consiliare, cambierebbero di fatto gli scenari non solo in Consiglio comunale ma anche in Giunta dove eventuali nuovi sostenitori del sindaco potrebbero volere giustamente e dovrebbero essere adeguatamente rappresentati. Tra le ipotesi che si stanno formulando, oltre all’ingresso di nuovi partiti in maggioranza, ci sarebbe anche quella di una riconciliazione tra uno o più ‘Indipendenti per Volla’ ed il sindaco ma i ‘bookmaker’ della politica locale quotano basso questa possibilità. Per sapere la verità non c’è altro da fare che aspettare la riunione del Parlamentino vollese, in calendario per domani alle 16.30, quando non è escluso che al momento delle ‘comunicazioni’, iscritte tra i punti all’ordine del giorno, il primo cittadino possa ufficializzare novità importanti oppure qualche consigliere, attualmente in minoranza, fare rivelazioni sorprendenti che potrebbero mettere fine alla cosiddetta ‘sindrome dell’anatra zoppa’ che attualmente caratterizza il Governo vollese e ridare un governo stabile alla cittadina annonaria.

Content Protected Using Blog Protector By: PcDrome.