Advertisement
SALUTE E BENESSERE

Pronto Soccorso all’Ospedale ‘Apicella’, raccolta di firme a Sant’Anastasia

OSPEDALE APICELLA (1)Sant’Anastasia. Una raccolta firme per chiedere la riapertura del Pronto Soccorso dell’Ospedale ‘Cav. Raffaele Apicella’ di Pollena Trocchia è stata organizzata dai volontari dell’associazione ‘Love For Sant’Anastasia’ che domani, dalle 10 alle 13, saranno in piazza Sant’Antonio per chiedere al maggior numero possibile di persone di sottoscrivere la petizione per la riqualificazione del presidio sanitario che, quando funzionava a pieno regime, serviva un ampio bacino d’utenza tra i comuni dell’hinterland vesuviano e non solo. “Riaprite il Pronto Soccorso Apicella”, è il titolo del documento che i rappresentanti della onlus anastasiana sottoporranno all’attenzione pubblica e che dà voce alle istanze di un territorio che “vuole – si legge in una nota ufficiale – un ospedale più funzionale e potenziato, con la riapertura del un pronto soccorso, attualmente non contemplato nel Piano Sanità della Regione Campania”. La sottoscrizione, assicurano i volontari, avrà visibilità e richiesta di adesioni in diverse occasioni, che saranno comunicate di volta in volta, anche dopo l’iniziativa presso il borgo antico di Sant’Anastasia. Il pronto soccorso ed alcuni reparti del nosocomio pollenese, fondato nel 1933, avevano chiuso i battenti nell’agosto del 2011 con l’attuazione del piano per il risanamento del disavanzo economico del servizio sanitario regionale della Campania ed in barba alle istanze contrarie di numerosi cittadini ed amministratori dei comuni dell’hinterland vesuviano, di medici, infermieri e personale sanitario della struttura e di numerosi malati che erano in cura presso il nosocomio di zona. “La volontà dell’associazione ‘Love for Sant’Anastasia’ è quella di riaccendere un confronto che evidenzi la necessità di restituire alla comunità e di potenziare una struttura come l’ospedale Apicella. – si legge ancora nel comunicato stampa – Tutte le nostre attività saranno dunque finalizzate a creare una rete con le numerose parti sociali al fine di concretizzare le esigenze degli abitanti di questo territorio che non possono attendere l’apertura dell’ospedale del Mare”. Nel corso di un convegno tenutosi la scorsa settimana proprio sullo spinoso argomento della riapertura della struttura sanitaria pollenese, il sindaco di Pollena Trocchia, Francesco Pinto e la fascia tricolore di Sant’Anastasia, Lello Abete, si erano impegnati ad intraprendere un cammino politico-amministrativo sulla questione: “attendiamo al più presto che le due fasce tricolore confermino la costituzione di un tavolo di lavoro ad hoc, con l’istituzione della conferenza dei sindaci”, si legge ancora nella nota stampa dell’associazione anastasiana. “Siamo fiduciosi ed abbiamo tutte le intenzioni di non fermarci. – ha sottolineato Mimmo De Simone, presidente di ‘Love for Sant’Anastasia’ – La nostra è una lotta sociale che vuole servire a svegliare le coscienze di noi tutti e la volontà di far sì che il nostro territorio non sia abbandonato. L’associazionismo è anche speranza, e noi ne abbiamo”. L’associazione anastasiana, domattina, promuoverà anche la seconda edizione di ‘profumi di Primavera’, con la vendita di dolci cestini e caramelle in fiore, il cui ricavato andrà devoluto in progetti di solidarietà.

Content Protected Using Blog Protector By: PcDrome.