Advertisement
CRONACA PRIMO PIANO

Preleva contanti e acquista smartphone con bancomat rubato ad un cieco 83enne, diciannovenne arrestato dai carabinieri a Casalnuovo di Napoli

Nuova immagineCasalnuovo di Napoli. Preleva 1500 euro da uno sportello del circuito atm, poi entra in un negozio di elettronica e compra due smartphone di ultima generazione, del valore commerciale di circa 1500 euro e per pagarli usa lo stesso bancomat con cui poco prima aveva riscosso i contanti e che non era suo. La carta di credito utilizzata per le operazioni finanziarie era infatti stata rubata da ignoti in casa di un ottantatrenne cieco, al quale erano state sottratte anche  carta di identità e tessera sanitaria, oltre al pin necessario ad utilizzare il bancomat. E’ successo a Casalnuovo di Napoli dove i carabinieri del locale Comando Tenenza hanno stretto le manette ai polsi, in flagranza di reato, di un 19enne incensurato del posto con l’accusa di utilizzo fraudolento di carta di pagamento e, successivamente, di ricettazione. Il giovane, Leonardo I., è stato fermato dai militari dell’Arma mentre ancora si trovava nel negozio di elettronica dove stava aspettando che i telefonini che aveva acquistato arrivassero da un deposito, situato in un comune limitrofo, e gli fossero consegnati. La truffa è stata scoperta dalla persona che assiste l’anziano non vedente, vittima del ‘colpo’, grazie agli sms di ‘alert’ ricevuti sul telefonino, con i quali l’istituto di credito avvisa il correntista delle transazioni effettuate con il suo bancomat: quando ha letto i messaggi con l’importo delle operazioni bancarie effettuate, l’uomo, dopo essersi rapidamente consultato con l’83enne, ha avvisato immediatamente i carabinieri della truffa in atto, indicando ai militari anche il negozio nel quale era stato effettuato il costoso acquisto. I carabinieri sono quindi entrati nel negozio ed hanno individuato e fermato il 19enne per il quale l’autorità giudiziaria, durante il processo per direttissima, ha convalidato l’arresto. Il giudice ha inoltre iscritto il giovane nel  registro notizie di reato anche per ricettazione e disposto l’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria in attesa del processo. I Carabinieri del Comando Tenenza di Casalnuovo di Napoli stanno ancora indagando sulla vicenda per scoprire come il bancomat ed i documenti rubati da ignoti in casa dell’83enne fossero finiti nelle mani del 19enne che aveva poi utilizzato la carta di pagamento dell’invalido per prelevare 1500 euro in contanti e comprare due smartphone di ultima generazione.

 

Content Protected Using Blog Protector By: PcDrome.