Advertisement
Box PRIMO PIANO

Pomigliano. Sindacalista estorce denaro ad imprenditore minacciandolo di sciopero

POMIGLIANO D’ARCO. Un sindacalista della Uil Trasporti di Pomigliano d’Arco, è stato arrestato dalla Guardia di finanza per estorsione ai danni di un imprenditore aggiudicatario della gara d’appalto del servizio delle strisce blu per il Comune. L’uomo, Antonio Esposito, è accusato di aver estorto 2500 euro all’imprenditore di San Giorgio a Cremano, minacciandolo, in caso contrario, di organizzare uno sciopero che avrebbe paralizzato il servizio in città. La richiesta riguardava, secondo quanto denunciato dallo stesso imprenditore, l’omissione del versamento dei contributi volontari al sindacato dei 14 dipendenti ausiliari del traffico iscritti al sindacato che rappresentava, già trattenuti in busta paga per il periodo 2013-2016, e di spartirisi in contanti, in parti eque, l’intero importo, ammontante a circa 6.000 euro, garantendo di provvedere alla distruzione delle deleghe in suo possesso per evitare di insospettire i vertici dell’organizzazione sindacale. Ma l’imprenditore ha denunciato l’accaduto, e ha anche acquistato, a proprie spese, telecamere che ha poi installato nel proprio ufficio di Pomigliano d’Arco, dove sarebbe avvenuto lo scambio di danaro, per poter accorciare i tempi di indagine. Le telecamere hanno quindi ripreso il pagamento di 2500, parte del pizzo, negli uffici dell’imprenditore, e consentito alle fiamme gialle di intervenire per l’arresto del sindacalista, che alla vista delle divise ha anche cercato, inutilmente, di disfarsi dei soldi gettandoli dal finestrino della propria vettura. L’uomo è stato arrestato e portato nel carcere di Poggioreale.

Content Protected Using Blog Protector By: PcDrome.