Advertisement
COMUNI PRIMO PIANO

Pollena Trocchia. ”Hai strattonato mio figlio”, e aggredisce la maestra del proprio pargolo

scuola san gennarielloPollena Trocchia. ”Hai strattonato mio figlio”. Dopo aver pronunciato queste parole una mamma di Pollena Trocchia ha aggredito fisicamente e verbalmente la maestra del proprio figliolo, procurandole diverse escoriazioni e contusioni al collo ed alle braccia. I fatti si sono svolti oggi, nel plesso scolastico di via San Gennariello, dove la mamma di un alunno della prima elementare, convinta che suo figlio fosse stato strattonato dall’insegnante, è rientrata all’interno dell’edificio subito dopo la fine delle lezioni, quando ancora altri bambini erano in fila in attesa di essere prelevati dai propri genitori. La donna ha aggredito fisicamente e verbalmente la maestra della classe frequentata dal figlioletto, che alla fine è dovuta ricorrere alle cure ospedaliere per farsi medicare le ferite riportate. Una lite che ha reso necessario perfino l’intervento dei carabinieri, giunti sul posto dopo essere stati allertati dalle altre insegnanti, preoccupate di quanto stava accadendo nella scuola. Una scena che ha terrorizzato i bambini in fila, ma che ha creato anche panico tra i genitori che hanno assistito all’aggressione, i quali hanno cercato di varcare gli ingressi preoccupati per i loro pargoli. Secondo le testimonianze dei presenti, la donna, dopo aver prelevato il proprio bambino, è rientrata nella scuola dopo pochi istanti, e si sarebbe avvicinata alla maestra del figlioletto, nel tentativo di difendere il piccolo da una presunta violenza subita. Ma dopo pochi istanti sarebbe passata dalle parole ai fatti, ed avrebbe aggredito fisicamente l’insegnante. La donna si sarebbe anche scagliata contro un collaboratore scolastico che aveva cercato di intervenire per calmarla e difendere l’insegnante aggredita. Chi ha assistito alla scena ha riferito che la donna avrebbe poi inveito anche contro le altre maestre che cercavano di calmarla, che alla fine hanno deciso di richiedere l’intervento dei carabinieri, giunti sul posto quando ormai gli animi erano sedati. Il delicato caso, che coinvolge anche un minore, è ora al vaglio dei carabinieri della tenenza di Cercola, agli ordini del maresciallo Domenico Ferrara, che, arrivati nel plesso scolastico, hanno identificato le persone coinvolte nel fatto e raccolto le testimonianze dei presenti. La docente, invece, è stata accompagnata in ospedale per le cure del caso, e nelle prossime ore sarà ascoltata dai militari che raccoglieranno la denuncia della vittima negli uffici della cittadina dell’hinterland vesuviano.

Content Protected Using Blog Protector By: PcDrome.