Advertisement
COMUNI

‘Natale ecumenico a Cercola’, due importanti appuntamenti nella chiesa madre della cittadina vesuviana

IM000210.JPGCercola. ‘Avvento, tempo dell’attesa’ a Cercola dove la comunità parrocchiale dell’Immacolata Concezione, affidata alle cure pastorali di Don Vincenzo Lionetti dal 2006, si preparerà al Natale con due appuntamenti ecumenici per i quali è prevista la partecipazione di gruppi parrocchiali ed associazioni da tutta Napoli. Sabato 10 dicembre, ‘Euphoria Gospel Choir’, coro polifonico che nasce a Napoli nel 2010 in seno alla Chiesa Battista, diretto dal M° Emanuele Giovanni Aprile, si esibirà nella chiesa madre della cittadina vesuviana, alle ore 20. La Novena di Natale inizierà, invece, con un incontro di meditazione e preghiera ecumenica, organizzato da Don Lionetti, che a luglio scorso il Cardinale Crescenzio Sepe ha nominato Collaboratore del Servizio per l’Ecumenismo e il Dialogo Interreligioso, in cooperazione con il Gruppo Interconfessionale di Attività Ecumeniche Napoli (GIAEN) e con Oikoumene, il Servizio Diocesano per l’Ecumenismo e il Dialogo Interreligioso. Ci prepariamo al Natale ormai vicino con una liturgia della Parola, una riflessione a più voci, a cui parteciperanno, oltre ai sacerdoti cattolici, anche – ha detto il parroco di Cercola – esponenti della Chiesa della Riforma e di quella ortodossa che condivideranno con noi la ricchezza del loro approccio alla Sacra Scrittura“.  L’incontro, in calendario per il 16 dicembre, alle ore 18.30, sarà presieduto da Monsignor Gaetano Castello, delegato per l’Ecumenismo e il dialogo interreligioso della diocesi di Napoli e vedrà la presenza di Padre Mikhail Povaliaiev della Chiesa Ortodossa Russa del Patriarcato di Mosca e del Pastore Giuseppe Verrillo della Comunione Chiesa Apostolica Italiana – Chiesa libera di Volla (Na). “Gli appuntamenti in calendario nella nostra parrocchia – ha spiegato ancora il sacerdote – rientrano in un ricco programma di eventi, in occasione dei cinquecento anni dalla Riforma Luterana,  che hanno preso il via a novembre scorso con il Convegno nazionale a Trento, sede del noto Concilio ecumenico, e che caratterizzeranno tutto il 2017“. 

IM000237.JPG
Don Vincenzo Lionetti

 Evento di particolare rilievo, il 22 gennaio prossimo, la celebrazione dei primi cinquant’anni di attività ecumenica a Napoli, iniziata nel 1967 per volontà dell’allora arcivescovo metropolita, il Cardinale Corrado Ursi, che, dopo essere stato tra i Padri conciliari del Vaticano II, diede vita, insieme ai pastori delle altre chiese,  al gruppo di lavoro che oggi è il Gruppo Interconfessionale di Attività Ecumeniche. “Napoli è una grande città, ha un’antica vocazione al dialogo ed all’accoglienza e  per questo – ha sottolineato inoltre Don Vincenzo – la nostra diocesi sta raccogliendo frutti importanti sul piano ecumenico con la condivisione di  importanti progetti e risorse“.  Tutte le notizie sul dialogo ecumenico ed interreligioso a Napoli sono reperibili sulla pagina Facebook Ecumenismo e Dialogo Interreligioso Napoli.  Sto collaborando con il delegato arcivescovile per promuovere nella nostra diocesi la conoscenza ed il dialogo, nonché l’integrazione, il rispetto e ovviamente la comunione tra le varie chiese ma – ha detto il parroco di Cercola – anche con le altre religioni, in particolare con l’Islam, con gli Ebrei e con le religioni orientali, soprattutto il buddismo, particolarmente presente a Napoli“.

Content Protected Using Blog Protector By: PcDrome.