Advertisement
CRONACA

Monti Lattari, Carabinieri e Forestale distruggono 4400 piante di marijuana

admin-ajax.phpMonti Lattari. Una piantagione di marijuana che sulle ‘piazze di spaccio’ campane avrebbe fruttato ai gestori del traffico illecito di stupefacenti quasi venti milioni di euro. E’ quanto hanno scoperto i militari del Comando Compagnia Carabinieri di Castellammare di Stabia in una vastissima area demaniale, nella zona più impervia Monti Lattari, nel corso di un’operazione antidroga realizzata in collaborazione con i colleghi del Nucleo Elicotteri di Pontecagnano (Sa) e con il personale del Corpo Forestale dello Stato. Le vaste radure di cannabis indica, scoperte dalla Benemerita, erano composte da 4.400 piante, circa sei tonnellate, di altezza variabile dai 2 ai 4 metri, in avanzato stato di crescita e fioritura e pronte per essere raccolte, confezionate ed immesse nel circuito del narcotraffico locale. Le coltivazioni, ben nascoste tra la fitta vegetazione spontanea che caratterizza la zona per mascherarne la vista, sono state scoperte grazie alle indicazioni aeree fornite dagli elicotteristi dell’Arma che hanno ‘guidato dall’alto’ i militari del nucleo territoriale durante l’ispezione dell’area ed indicato loro la posizione esatta delle piante di marjuna che, dopo i campionamenti, sono state distrutte sul posto da carabinieri e forestali.

 

 

Content Protected Using Blog Protector By: PcDrome.