Advertisement
CRONACA

Minaccia di morte la donna che non ricambia il suo amore: 30enne marocchino arrestato dai carabinieri

San Giuseppe Vesuviano. L’aveva minacciata di morte, puntandole una pistola alla tempia, minacciandola di darle fuoco, di incendiarle l’auto se non avesse accettato di stare con lui. Ma le continue minacce hanno convinto una 31enne di San Giuseppe Vesuviano, di denunciare il suo persecutore, e di farlo arrestare prima che fosse troppo tardi. A finire in manette un 30enne di origini marocchine, arrestato per stalking dai carabinieri di San Giuseppe Vesuviano su disposizione di un’ordinanza cautelare emessa dal Gip del tribunale di Nola. L’uomo, già noto alle forze dell’ordine, residente a Sarno e detenuto nel carcere di Fuorni (Salerno), secondo gli inquirenti era spinto da un amore morboso nei confronti della 31enne. La donna, che aveva preso coraggio e denunciato il suo persecutore, ha raccontato di continue minacce, di numerose occasioni durante le quali il 30enne aveva minacciato di morte la poverina, finanche puntandole una pistola alla tempia e minacciando di darle fuoco, di incendiarle l’auto, chiedendole continuamente di far l’amore. I carabinieri, durante la perquisizione domiciliare a casa del 30enne, hanno anche trovato e sequestrato una pistola a salve senza tappo rosso, e 45 proiettili, probabilmente l’arma che il marocchino aveva usato per terrorizzare la donna.

Content Protected Using Blog Protector By: PcDrome.