Advertisement
SPECIALE ELEZIONI COMUNALI A VOLLA

Migrazioni da un’area politica all’altra, Pd Volla: “finalmente si scoprono le carte”

Giovanni Esposito segretario Pd Volla
       Giovanni Esposito, segretario Pd Volla

VOLLA – L’ingresso dell’ex vicesindaco della coalizione di centrosinistra in ‘Area Comune-Volla al Centro’ e la possibilità che altri esponenti di rilievo della stessa area politica facciano la stessa scelta a sostegno del candidato sindaco Luciano Manfellotti è, contrariamente a quanto si potrebbe pensare, una bella notizia per i vertici del Partito Democratico, storico leader della sinistra nella cittadina annonaria. Lo annuncia il segretario della sezione vollese dei democrat, Giovanni Esposito sottolineando come «i voli pindarici nell’area comune che ingloba moderati, centristi, berlusconiani e l’estrema destra di Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale libera la famiglia del centrosinistra locale da politici che, in realtà, non sono mai stati realmente sposati con le ideologie della nostra area». «Finalmente si inizia a giocare a carte scoperte e questo – sottolinea ancora Esposito – non può far che bene al nostro paese».  Il segretario politico del Pd sottolinea anche che, «contrariamente a quanto si vuol far credere, il progetto Petrone-Manfellotti è, senza ombra di dubbio, un asse di centrodestra ed a dimostrarlo con incontestabile chiarezza sono i simboli dei partiti che fanno parte dello schieramento, alcuni dei quali persino di estrema destra». I democratici, ormai in piena campagna elettorale, vanno avanti per la loro strada, sostenendo la corsa elettorale di Domenico Viola, che oltre che dal Pd è sostenuto da una cordata di liste civiche, manifestamente appartenenti alla stessa area politica: «il nostro candidato sindaco è stato scelto in maniera condivisa ed unanime dai democratici vollesi e siamo tutti compatti nel sostenere una persona che, non aveva alcuna ambizione a diventare primo cittadino e che si è messa a servizio del suo paese. Quello che mi meraviglia però è come – ha concluso Esposito – certi personaggi politici che ieri pretendevano le primarie nel partito, oggi, cambiando casacca, abbiano accettato senza riserve e senza proferir parola, un candidato sindaco calato dall’alto dai centristi».

Content Protected Using Blog Protector By: PcDrome.