Advertisement
SALUTE E BENESSERE

L’Università Federico II progetta a San Giorgio a Cremano il ristorante a misura di bambino

San Giorgio a Cremano. Continuano le collaborazioni eccellenti, questa volta tra la città di San Giorgio a Cremano  e l’Università Federico II. Nell’ ambito dei progetti rivolti ai bambini e rispetto alla  valorizzazione delle ville, patrimonio della città, l’amministrazione, guidata dal Sindaco Giorgio Zinno, ha accolto un progetto del dipartimento di Architettura della Università partenopea sulla “progettazione architettonica partecipata: la Città dei Bambini e delle Bambine”, con il quale si progetteranno gli spazi del piano seminterrato di villa Falanga, sede della Città dei Bambini e delle Bambine, come location per uno spazio ristoro a misura di bambino. prog-partecipata-297x300Stamane, gli studenti del corso di studi, la cui cattedra è affidata alla prof.ssa Emma Buondonno, si sono recati negli istituti comprensivi pubblici e privati della città, accompagnati a assistenti universitari e cultori della materia, per sottoporre agli alunni della scuola primaria un questionario  dal titolo: “E per gioco…progettiamo il nostro spazio ristoro”. Ai piccoli studenti sangiorgesi infatti sono state sottoposte una serie di domande con le quali hanno avuto la possibilità immaginare il ristorante dei loro sogni, indicando come vorrebbero che fossero gli spazi, l’arredo, i colori e l’intrattenimento. Le risposte andranno ad integrare i progetti architettonici in corso di elaborazione da parte degli studenti universitari, che saranno poi diffusi dall’università anche in ambiti extraterritoriali. Sabato 5 novembre poi, sarà il Consiglio dei Bambini di San Giorgio a Cremano ad incontrare una delegazione dell’Università, proprio in villa Falanga, per riassumere le nozioni raccolte attraverso le risposte e definire le linee guida del “ristorante perfetto”.   “E’ un progetto che sposa alla perfezione quanto stiamo già realizzando nelle attività di ristorazione della città, con l’iniziativa Porte aperte ai bambini – spiega il sindaco Giorgio ZinnoLa collaborazione con l’Università Federico II conferisce prestigio alle nostre attività in favore dei più piccoli e ci dà la conferma che stiamo procedendo sulla strada giusta, rendendo i nostri bambini  sempre più protagonisti delle scelte che riguardano l’intera collettività. I bambini non sono cittadini del domani – conclude Zinno –  ma piuttosto i fruitori attuali dei nostri spazi e i destinatari delle nostre decisioni”.   Gli elaborati degli studenti della Federico II saranno esposti in una mostra, che verrà allestita a San Giorgio a Cremano durante le festività natalizie.

 

Content Protected Using Blog Protector By: PcDrome.