Advertisement
PRIMO PIANO

Litiga col fratello e lo colpisce al petto con un cacciavite. Grave 36enne di Somma Vesuviana

Somma Vesuviana. Litiga con il fratello per soldi, e lo colpisce al petto con un cacciavite. E’ accaduto a Somma Vesuviana, dove la scorsa notte un 30enne ha sferrato un fendente al fratello di 36 anni, al culmine di un litigio scoppiato per motivi finanziari. L’uomo, già noto alle forze dell’ordine, è stato arrestato dai carabinieri, con l’accusa di tentato omicidio. I fatti sono accaduti in via Vignariello, dove i militari dell’Arma sono intervenuti accertando quanto accaduto. Il 36enne, colpito dal fratello all’emitorace sinistro, è stato portato d’urgenza dal 118 all’ospedale di Nola e poi, in seguito all’aggravarsi delle sue condizioni, è stato trasferito all’ospedale “San Giovanni di Dio Ruggi d’Aragona” di Salerno, dove è stato operato d’urgenza. L’uomo è stato ricoverato in prognosi riservata, ed è in pericolo di vita. I carabinieri hanno arrestato il fratello, portandolo nel carcere di Poggioreale, mentre l’arma usata per il ferimento è stata sequestrata.

Content Protected Using Blog Protector By: PcDrome.