Advertisement
COMUNI

Lavori pubblici, il Comune di San Giorgio a Cremano costituisce una short list di professionisti

San Giorgio a Cremano. Lavori pubblici, il comune di San Giorgio a Cremano costituisce una short list di professionisti che coadiuveranno l’ente nella realizzazione di interventi pubblici sul territorio.  L’elenco sarà composto d architetti, ingegneri, geologi, laureati in scienze agrarie e forestali, geometri, periti industriali e periti agrari, iscritti ai rispettivi ordini professionali. Secondo quanto stabilito dall’ amministrazione guidata dal sindaco Giorgio Zinno, attraverso l’assessorato affidato a Michele Carbone, i professionisti potranno essere chiamati per l’affidamento di incarichi di importo inferiore ai 100 mila euro, in base a richieste che riguardano:

Il Municipio di San Giorgio a Cremano (foto rete internet)

– progettazione di opere pubbliche, in particolare opere edili, strutturali, impiantistiche, arredo urbano
– coordinamento della sicurezza in fase di progettazione ed esecuzione
– servizi di geologia
– servizi topografici e catastali

 

Nei prossimi giorni sarà emanato un avviso per la formazione dell’elenco che verrà pubblicato sul sito istituzionale www.e-cremano.it, nella sezione Amministrazione Trasparente, per 20 giorni durante i quali ci si potrà iscrivere ed entrare così nella short list dei professionisti. La città di San Giorgio a Cremano si allinea così ai grandi enti pubblici e crea opportunità concrete di lavoro. La decisione di istituire una lista pubblica di professionisti nasce dai molti progetti già finanziati con scarse  risorse interne di personale  e dalla volontà di generare opportunità, sia per il comune di San Giorgio a Cremano che per decine di professionisti. L’ente infatti potrà usufruire di alte competenze di tecnici che avranno la possibilità di apportare idee nuove e creative sul territorio e nello stesso tempo offrirà a giovani laureati ed esperti in materia occasioni di realizzazione professionale.  “E’ uno strumento che persegue i principi di trasparenza e di merito – spiega il sindaco Giorgio Zinno – Inoltre attraverso la short list ci siamo impegnati a raggiungere un altro punto che ci eravamo prefissati, cioè dare ai professionisti la possibilità di mettere la propria competenza al servizio della collettività. In questo modo non saranno più in pochi a lavorare con il comune ma allargheremo a molti la possibilità di prestare le proprie opere a supporto della comunità”. Il criterio per l’affidamento degli incarichi sarà quello rotativo, in base all’esperienza curriculare e all’affinità con il progetto da realizzare per opere inferiori ai 40 mila euro. Mentre per quelle superiori ai 40 mila ma comunque inferiori ai 100 mila euro, gli incarichi saranno affidati dalla Stazione Unica Appaltante”. D’accordo anche Michele Carbone: “Era un impegno che l’amministrazione Zinno aveva preso nei confronti della collettività, oltre a rappresentare un importante passo in avanti nell’ambito di una politica che predilige occupazione e collaborazione, per far crescere la nostra città”.

Content Protected Using Blog Protector By: PcDrome.