Advertisement
PRIMO PIANO

Italia – Spagna, ‘goal’ dei Carabinieri contro una squadra di narcotrafficanti. In manette 17 persone

carabinieri narcotrafficoNapoli. Ieri i calciatori della Nazionale hanno segnato due gol contro la Spagna, battendo le ‘furie rosse’ sul terreno di gioco di Euro2016. Oggi, a poche ore dalla vittoria dell’Italia, a ‘gonfiare la rete’ della squadra di narcotrafficanti che curava il mercato nero degli stupefacenti tra Italia e Spagna sono stati i Carabinieri del Nucleo Investigativo di Napoli e la Procura della Repubblica che, dopo aver giocato per intero un match iniziato nel 2014, hanno messo ko diciassette avversari, che ‘sono tornati negli spogliatoi con le manette strette ai polsi’. A due degli indagati per associazione a delinquere finalizzata al traffico internazionale di stupefacenti, il provvedimento dell’autorità giudiziaria è stato notificato in carcere, ad un altro direttamente a casa dove era detenuto ai domiciliari e, infine, gli altri quattordici sono stati arrestati nel corso del blitz di stamattina. Il gruppo criminale sgominato dalla Benemerita partenopea era dedito, secondo quanto ricostruito nel corso dell’intensa attività investigativa, al traffico internazionale di stupefacenti, in particolare di hashish e marijuana provenienti dalla Spagna e destinati alla distribuzione illegale in tutto il Sud Italia, ma soprattutto in Campania, Calabria e Sardegna. 1.200 chilogrammi di droga è il quantitativo sequestrato dai militari dell’Arma durante la gara contro i narcotrafficanti, ai quali i carabinieri hanno sequestrato anche alcune armi: nel corso delle indagini sul territorio nazionale, gli uomini della Benemerita hanno stretto le manette ai polsi di due persone, alle quali hanno sequestrato circa 40 chili di hashish mentre, in terra di Spagna, hanno arrestato sei soggetti e sequestrato 1180 chili di hashish e 30 chili circa di marijuana. Il Giudice per le indagini preliminari ha anche disposto che ai componenti della squadra di narcotrafficanti fossero sequestrati i beni a scopo preventivo e così, stamattina, i carabinieri hanno messo i sigilli a cinque appartamenti, per un valore complessivo di circa 800mila euro. Allo stato attuale, due dei destinatari dei provvedimenti cautelari sono ancora ricercati.

Content Protected Using Blog Protector By: PcDrome.