Advertisement
COMUNI

Giovani pregiudicati bloccati dalla polizia nei pressi della stazione della Circumvesuviana di San Giorgio a Cremano

circumvesuvianaSan Giorgio a Cremano – Si aggiravano nei pressi della stazione della Circumvesuviana a bordo di due motorini, armati di coltelli a serramanico e proiettili a salve, i tre giovani fermati e denunciati in stato di libertà questa mattina dagli agenti della Polizia di Stato della città dell’hinterland partenopeo, agli ordini del vicequestore Sergio Di Mauro. Secondo quanto ricostruito dai questurini, il trio, composto da un 22enne, una 20enne ed un minore, era intenzionato a mettere a segno una serie di rapine ai danni dei pendolari che utilizzano quotidianamente il treno per spostarsi nei comuni limitrofi e raggiungere Napoli ma le intenzioni criminali della gang, sarebbero state sventate, già prima della realizzazione del primo colpo, dall’arrivo degli agenti. Il primo cittadino, informato dell’accaduto, si è immediatamente complimentato con i tutori dell’ordine pubblico del Commissariato di zona: “E’ evidente che i controlli si sono rafforzati grazie all’attento lavoro del dirigente Di Mauro che, anche questa volta, – ha detto il sindaco Giorgio Zinnoè riuscito, con i suoi uomini, a sventare possibili rapine o atti criminali”. “Grazie al controllo che le forze dell’ordine effettuano sul territorio – ha continuato ancora la fascia tricolore – la nostra città è più protetta e noi cittadini possiamo sentirci più sicuri”.  I tre giovani malviventi, tutti volti già noti alle forze dell’ordine, sono arrivati a San Giorgio a Cremano dal quartiere Secondigliano, alla periferia nord di Napoli, in sella a due scooter, già sottoposti a sequestro, ed al momento dell’intervento della polizia, hanno provato a disfarsi delle armi senza però riuscirci: “purtroppo, chi prova a compiere reati qui, spesso proviene da altri territori e questo impone la necessità di non abbassare la guardia”, ha commentato ancora Zinno, assicurando che chiederà una presenza ancora più massiccia di forze dell’ordine sul territorio cittadino.  “Questi sono gli atti concreti di chi lavora per il bene della collettività che si contrappongono a chi arriva persino a strumentalizzare le forze dell’ordine per fini politici. In questo periodo – ha concluso il sindaco – con piacere ho notato anche grande collaborazione tra la Polizia di Stato e i Carabinieri della stazione di San Giorgio a Cremano, coordinati dal maresciallo Gerardo Avolio, che stanno garantendo, in perfetta sinergia sempre maggiore controllo sul nostro territorio”.

Content Protected Using Blog Protector By: PcDrome.