Advertisement
PRIMO PIANO

Giallo a Casalnuovo. Sentiti spari in strada, ma carabinieri non trovano bossoli

CASALNUOVO. Il rumore degli spari, delle moto che correvano via veloci e il fuggi-fuggi generale. Sono questi i fotogrammi della scena rimasta impressa nella mente di chi ieri sera si trovava in corso Umberto a Casalnuovo. A cosa hanno assistito ignari passanti e residenti non è ancora chiaro, sul caso stanno lavorando i carabinieri. Erano all’incirca le 20,30 quando nei pressi di un supermercato, vicino al municipio, sono stati sentiti dei colpi d’arma da fuoco. Sul posto, però, i militari dell’Arma intervenuti non hanno trovato bossoli. Ad oggi non sono ancora certe le pistolettate, ciò che è stato appurato è solo un’aggressione da parte di quattro persone ai danni di un soggetto non identificato. Il centro cittadino, quando si è verificato il fatto, era ancora affollato. A dare un’idea di quegli attimi concitati una donna che stava percorrendo la zona: «Ero nel traffico – ha raccontato – non ho capito più nulla, paura e confusione intorno a me, e rumori. Solo questo ricordo». Un uomo ha invece riferito: «Io ho visto delle moto correre». È possibile quindi che ad agire sia stato un vero e proprio commando. I carabinieri della locale tenenza (comandata dal luogotenente Fernando De Solda) stanno lavorando per far luce sull’accaduto. Gli investigatori dell’Arma, coordinati dal capitano Tommaso Angelone, dovranno chiarire se i colpi siano stati realmente esplosi e per quale motivo, se si mirava ad un obiettivo preciso o si voleva solo intimorire qualcuno. Sulle base delle prime ipotesi elaborate grazie all’attività d’indagine finora svolta, si ritiene probabile che sia stato esploso un colpo da una pistola a salve, forse in aria. Ma si tratta solo di congetture. I detective della Benemerita non escludono nulla, stanno battendo ogni pista. In queste ore si sta raccogliendo ogni elemento utile a poter dipanare la matassa di quello che al momento resta un giallo.

Agata Marianna Giannino

Content Protected Using Blog Protector By: PcDrome.