Advertisement
COMUNI

‘Fumata bianca’ in Municipio, ecco la nuova squadra di governo del Sindaco di San Giorgio a Cremano

San Giorgio a Cremano. Sono trascorsi quattordici giorni da quando il sindaco della città dell’hinterland vesuviano aveva ritirato le deleghe a tutti i suoi assessori e, contestualmente, annunciato la formulazione di una nuova squadra che lo avrebbe affiancato nel governo del paese a due anni dalla sua elezione e dal varo del primo esecutivo. Due settimane che sono servite al primo cittadino a ricompattare le fila della sua maggioranza, dopo defenestrazioni ed abbandoni vari, prima dell’ufficializzazione della nuova Giunta municipale.  “I partiti ed i movimenti civici che compongono la maggioranza di governo mi hanno espresso la massima fiducia e conferito la più ampia libertà nel comporre una nuova Giunta che sia all’altezza delle sfide che dovremo affrontare nel prossimo futuro – ha detto il primo cittadino Giorgio ZinnoAlcune criticità emerse negli ultimi mesi hanno imposto un cambio di rotta. La mia nuova squadra rappresenta un giusto mix di esperienza ed innovazione con una ripartizione delle deleghe che valorizzerá le competenze di ciascuno. Non ci siamo mai fermati, ma siamo pronti a ripartire con entusiasmo per risolvere i grandi e piccoli problemi del nostro territorio, nell’esclusivo interesse dei sangiorgesi. A tutti auguro buon lavoro. Collegialità, impegno e trasparenza saranno le parole chiave dell’operato della nuova Giunta“. Pieno supporto alla fascia tricolore è stato espresso, a margine dell’ufficializzazione del nuovo esecutivo comunale, dall’intera maggioranza di governo composta da Pd, Insieme, Udc, Verdi, Popolari per l’Italia, Centro Democratico, Progetto San Giorgio ed alcuni consiglieri indipendenti. Nelle scorse ore anche i consiglieri Esposito e Iacono hanno aderito a “Insieme” di Giuliano Pisapia per meglio rappresentare le istanze della sinistra sangiorgese, cosa che ha fatto anche il neo assessore Goffredi.

GIUNTA SAN GIORGIO A CREMANOTre i nuovi ingressi nell’esecutivo cittadino: Angela Viola, sangiorgese,dirigente scolastica e già assessore, consigliere comunale e presidente dell’Istituzione Premio Troisi durante due precedenti sindacature. A lei sono state attribuite le deleghe a Identità Cittadina, Partecipazione, Politiche Giovanili, Pari Opportunità. Ida Rosaria Sannino, 40 anni di San Giorgio a Cremano, sposata con due bambini e attivista in molte battaglie in difesa dell’ambiente. Sarà il nuovo assessore al Commercio.  Luigi Goffredi, 63 anni, nato a San Giorgio a Cremano, già dirigente ai Servizi Finanziari del Comune di Napoli e assessore a San Giorgio a Cremano. Ha ottenuto la delega al Bilancio. Tra i riconfermanti che continueranno a portare avanti il programma di governo: Michele Carbone che conserva la delega ai Lavori Pubblici e ottiene quella di vicesindaco. Pietro De Martino, con deleghe al Patrimonio e Urbanistica, Ciro Sarno, a cui il primo cittadino ha confermato le precedenti deleghe: Ambiente, Sicurezza e Scuola e Manuela Chianese che si occuperà di Politiche Sociali e Nuove Tecnologie. Il sindaco Giorgio Zinno mantiene per sè le deleghe a: Città dei Bambini e delle Bambine, Protezione Civile, Affari Legali e Trasparenza amministrativa.   

SANNINONella squadra di governo sangiorgese una donna che ha lottato perché licenziata mentre allattava e che ora si occuperà di tutela della donna nel mondo del lavoro.Si arricchisce la squadra di Amministratori Verdi in Campania con l’ingresso nella Giunta di San Giorgio a Cremano e ancora una volta diamo spazio a una donna, Ida Rosaria Sannino alla quale il consigliere comunale Eduardo Esposito Sansone e il portavoce cittadino, Salvatore Petrilli, hanno voluto affidare il ruolo di dare più forza alle tematiche care al Sole che ride nell’Amministrazione comunale sangiorgese”. E’ quanto dichiarato dal consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, e dal portavoce regionale, Vincenzo Peretti che hanno anche sottolineato come “la storia personale del neo assessore dei Verdi, che ha dovuto avviare un’azione legale per poter riavere il lavoro che aveva perso perché licenziata nel periodo dell’allattamento della figlia, è una garanzia dell’impegno che porterà avanti per difendere i diritti delle donne, grazie alla delega per la tutela della donna nel mondo del lavoro, oltre che i temi dell’ambientalismo e della legalità, da sempre punti qualificanti dell’azione dei Verdi in Campania”.

Tutti volti già noti alla politica locale”, tuona invece dalle fila della minoranza consiliare il portavoce del Movimento 5 Stelle, Roberto Danilo Cascone che, in questa come in altre occasioni, continua a ribadire che “prima vanno a casa e meglio è per tutti perché mentre i nostri amministratori sono tutti presi dalla perpetua ricerca della “quadra” districandosi, come equilibristi, tra veti incrociati e interessi da soddisfare per tenere unita l’ “armata Brancaleone” la Città è sempre più in balia delle onde, con la prospettiva dietro l’angolo del dissesto finanziario”. Ciò che però ci tengono a puntualizzare i pentastellati locali è il ‘siluramento in quattro e quattr’otto’ dell’ex vicesindaco Giovanni Marino. “Il Sindaco ha atteso il momento propizio per togliersi qualche sassolino dalle scarpe nei confronti di Marino reo – sostiene infatti Cascone –  di aver ordito trame fin dal primo momento contro di lui in una convivenza forzata e di comodo che poi è emersa in tutta la sua conflittualità negli ultimi tempi con lettere al vetriolo, giunte finanche in Prefettura.

Content Protected Using Blog Protector By: PcDrome.