Advertisement
SPECIALE ELEZIONI COMUNALI A VOLLA

Elezioni a Volla. Il centrosinistra ammicca al progetto di Petrone, presto nuove adesioni

VOLLA – L’ex vicesindaco Simona Mauriello potrebbe non essere l’unico esponente di spicco della vecchia amministrazione di centrosinistra, targata Pd, a candidarsi nelle liste del progetto politico ‘Area Comune-Volla al Centro’. E’ quanto auspica l’ideatore del movimento, Pasquale Petrone, che conferma che sono tuttora in corso colloqui con altri ‘pezzi da novanta’, storicamente appartenenti al

Pasquale Petrone
                         Pasquale Petrone

centrosinistra della cittadina annonaria. I nomi dei probabili adepti, naturalmente, sono top-secret ma, il leader dei moderati assicura trattasi di «persone valide della precedente amministrazione, che hanno dimostrato attaccamento alla nostra città, con le quali ho cercato un dialogo costruttivo fin dal primo momento e che mi auguro sciolgano ogni riserva sulla loro adesione al nostro progetto politico-amministrativo in tempi brevi». Petrone esprime piena soddisfazione per la decisione, sebbene non ancora definitiva, della firstlady del governo Guadagno di entrare a far parte del progetto da lui ideato: «la scelta della Mauriello è un primo passo reale verso la concretizzazione dei principi costitutivi della nostra coalizione che si fonda sulla volontà di persone di diversa estrazione politica di offrire a Volla – sottolinea Petrone – un governo di responsabilità politica e di salute pubblica». L’ingresso quasi certo dell’ex vicesindaco della cittadina annonaria nello schieramento che sostiene la sua candidatura a sindaco è, secondo Luciano Manfellotti un chiaro segnale che il centrosinistra vollese, o almeno buona parte di esso, ha compreso il programma politico di ‘Area Comune-Volla al Centro’ che, al momento, ha già incassato l’appoggio di Forza Italia, Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale e della lista civica ‘Terra Nostra’.  «Il nostro non è un progetto di centrodestra ma di responsabilità civile, alla stregua di quello che succede anche a livello nazionale, necessario per risollevare Volla dallo stato di emergenza che ormai vive da troppo tempo», ha chiarito infatti l’aspirante primo cittadino. «Sono felice e soddisfatto soprattutto perché in molti stanno comprendendo il nostro manifesto di intenti e vi stanno aderendo spontaneamente, senza alcuna pressione da parte nostra», ha detto infine Manfellotti.

Content Protected Using Blog Protector By: PcDrome.