Advertisement
COMUNI

Edilizia scolastica, risorse per la manutenzione straordinaria degli edifici comunali

San Giorgio a Cremano – L’amministrazione, guidata dal sindaco Giorgio Zinno, continua ad investire sul domani e porta a termine l’impegno preso nei mesi scorsi sui lavori di edilizia scolastica nei vari plessi comunali. Su indirizzo dell’assessore ai Lavori Pubblici, Michele Carbone, l’amministrazione ha recuperato risorse pari a 43 mila euro per la manutenzione straordinaria delle strutture scolastiche, intendendo con essa la possibilità di intervenire nei vari plessi, in base alle esigenze specifiche e in caso di necessità. “E’ un fondo che destiniamo ai lavori urgenti – spiega il sindaco Giorgio Zinnocapace di coprire le necessità che potrebbero emergere nel corso dell’anno scolastico rispetto ad interventi che attengono la competenza dell’Ente. In questo modo investiamo in maniera costante e programmata sulla sicurezza e l’ammodernamento delle  scuole,  grazie ad una oculata gestione della spesa pubblica”.

E’ proprio in virtù della razionalizzazione della spesa infatti che l’amministrazione ha già previsto lavori di manutenzione straordinaria, deliberati nel mese di maggio che riguardano:

 edilizia-scolastica– copertura dei plessi Stanziale (4° I.C.) e Capobianco (2° I.C.);

– manutenzione straordinaria plesso Formisano ( 3°I.C.)

– lavori di adeguamento delle norme antincendio  edifici scolastici Troisi (1°I.C.), Capobianco e Massaia (2°I.C.),

– lavori di adeguamento sismico e riqualificazione del complesso scolastico di via Cappiello (4° I.C.),

e quelli di manutenzione ordinaria, pari a 170 mila euro che termineranno entro la fine dell’anno.

“Si tratta di interventi – conclude Michele Carbone  che dimostrano il più responsabile interesse dell’Amministrazione Comunale sui temi della riqualificazione e della bonifica degli immobili destinati a scuola, rispettando le esigenze primarie della popolazione scolastica e delle famiglie”.(Comunicato Stampa)

Content Protected Using Blog Protector By: PcDrome.