Advertisement
COMUNI

Edifici scolastici, il Comune investe altri 450mila euro per la messa in sicurezza degli istituti di San Giorgio a Cremano

nuova-immagineSan Giorgio a Cremano. Restyling degli edifici scolastici comunali. Dopo la scuola Media ‘G. Dorso’, in via Buongiovanni e l’istituto ‘Don Milani’, in via Cupa San Michele, sono pronti a partire anche gli interventi presso il plesso ‘Marconi’ del Primo Istituto comprensivo ‘Massimo Troisi’, diretto da Guglielmo Rispoli. Tra gli interventi disposti dall’amministrazione, guidata dal sindaco Giorgio Zinno, d’accordo con l’assessorato ai Lavori Pubblici affidato a Michele Carbone, vi sono quelli di ammodernamento e rifacimento delle parti fatiscenti della struttura, con l’obiettivo di restituire agli studenti un edificio più moderno e dignitoso. Inoltre i lavori comprendono il rifacimento dell’impianto elettrico e di illuminazione che garantirà anche un notevole risparmio energetico per l’Ente, la realizzazione di quello antincendio che verrà messo a norma e l’abbattimento delle barriere architettoniche che prevede anche il restyling dei bagni, rendendoli decorosi e soprattutto accessibili anche ai diversamente abili.  Il costo degli interventi è di circa 450 mila euro e i lavori inizieranno il 19 dicembre. I lavori nel plesso ‘Marconi’ rappresentano la continuazione di quanto già iniziato nei mesi scorsi in altre scuole, dimostrando che l’amministrazione Zinno investe in maniera costante e programmata sull’edilizia scolastica. La scorsa estate infatti, sono stati completati i lavori nel plesso ‘Don Milani’ per una cifra di 170 mila euro, mentre precedentemente sono stati realizzati quelli presso l’istituto G.Dorso’. “Proseguiamo rispettando la nostra tabella di marcia rispetto all’edilizia scolastica –  afferma il sindaco Giorgio Zinno – Si tratta di interventi che dimostrano il più responsabile interesse dell’Amministrazione Comunale sui temi della riqualificazione e della bonifica degli immobili destinati a scuola, rispettando le esigenze primarie della popolazione scolastica e delle famiglie che affidano anche alla sicurezza dei luoghi l’educazione dei propri figli”. “Si tratta di impegni presi – conclude Michele Carbone – che stiamo portando avanti nonostante le difficoltá. E’ un dovere che abbiamo nei confronti della città ora, nel presente, per costruire il futuro”.

Content Protected Using Blog Protector By: PcDrome.