Advertisement
CRONACA

Contrasto al contrabbando di sigarette, Fiamme Gialle sequestrano 8 tonnellate di ‘bionde’ a Striano

foto 1Striano. Otto tonnellate circa di ‘bionde’ provenienti dall’estero e nascoste in due automezzi in disuso, sono state ritrovate e poste sotto sequestro dai militari del Comando Compagnia della Guardia di Finanza di Casalnuovo, in un’area di parcheggio a Striano. Nel corso di un appostamento notturno nei pressi della zona industriale del comune dell’hinterland nolano, i baschi verdi hanno ritrovato due autocarri non marciati, parcheggiati in un’area di circa 5mila metri quadrati, nei quali erano stoccati 7.520 chili di tabacchi lavorati esteri, pronti per essere smerciati illegalmente e che avrebbero fruttato oltre un milione e cinquecentomila euro ai venditori abusivi di ‘bionde’. In particolare, le Fiamme Gialle, dopo aver monitorato attentamente gli ingressi e le uscite dal sito, hanno intimato l’alt ad un automezzo che stava lasciando il parcheggio, guidato da un 35enne strianese, originario di San Giuseppe Vesuviano: il tir, al momento della perquisizione, non conteneva sigarette di contrabbando ma l’atteggiamento vistosamente agitato del conducente ha insospettito gli investigatori che, dopo aver identificato l’uomo, I.B., si sono fatti accompagnare all’interno dell’area per ulteriori verifiche. Entrati nel sito, i militari hanno trovato, nascosto in due camion in disuso, il carico di sigarette di contrabbando che, a controlli conclusi, hanno sequestrato insieme agli automezzi che lo contenevano. L’operazione si è conclusa con l’arresto, in flagranza di reato del responsabile che i finanzieri hanno posto a disposizione dell’Autorità. Il blitz delle Fiamme Gialle rientra nella quotidiana attività di prevenzione generale e di controllo economico del territorio posto in essere dal Comando Provinciale della Guardia di Finanza Napoli, in collaborazione con la Procura della Repubblica presso il Tribunale di Torre Annunziata, per arginare il fenomeno del contrabbando di tabacchi lavorati esteri, in forte riacutizzazione sul territorio del capoluogo partenopeo e su quelli dei comuni della Provincia di Napoli: un’azione, quella della lotta ai traffici illegali in genere ed al contrasto della vendita abusiva di ‘bionde’, garantisce condizioni paritarie di concorrenza tra gli operatori economici ma, soprattutto, tutela la salute dei consumatori.

Content Protected Using Blog Protector By: PcDrome.