Advertisement
DALLA CAMPANIA

Coffee shop stile Paesi Bassi scoperta dai carabinieri a Qualiano

Qualiano. Coffee shop stile Paesi Bassi. E’ quanto hanno scoperto i carabinieri nel corso di un’indagine antidroga che li ha portati in un’abitazione in via Vicinale i Gelsi, a Qualiano, dopo servizi di osservazione e controllo a distanza, ed all’arresto di una 52enne ed i suoi due figli, originari del Ghana e residenti a Giugliano, e di una quarta persona, sempre originaria del Ghana e residente a Giugliano. Una volta dentro l’abitazione, i militari si sono trovati di fronte ad un vero coffee shop stile Paesi Bassi, con tanto di addobbi luminosi, tavolini, sedie, e  un  via vai di assuntori che si recavano per servirsi direttamente dall’esposizione sui banconi di alcool e stupefacenti. I carabinieri hanno raggiunto la sala passando per la cucina e per una stanza di mezzo con tanto di “illuminazione psichedelica” – dove gli assuntori lasciavano giacche o giubbotti – per arrivare nel ‘cuore’ del ritrovo, completamente isolato dall’esterno per non essere visibile: divano, banconi, tavolinetti e, su tutte le pareti, liquori e birre di ogni tipo. Su vari ripiani della stanza, residui e attrezzi per l’assunzione di cannabis. Nel corso della perquisizione dell’immobile, sono state trovate 170 bustine di  marijuana (300 grammi), un bilancino di precisione, bustine per il confezionamento e 350 euro in banconote di vario taglio. In arresto sono finiti i gestori del posto, una 52enne del Ghana, insieme con i suoi due figli di 19 e 32 anni, residenti a Giugliano, ed un altro 32enne, ghanese e residente a Giugliano come i primi tre. Tutti sono già noti alle forze dell’ordine, e sono ora in attesa di essere giudicati con rito direttissimo

Content Protected Using Blog Protector By: PcDrome.