Advertisement
SOCIALE

Cittadini a rischio, l’amministrazione di San Giorgio a Cremano programma i servizi per i più deboli  

San Giorgio a Cremano. Politiche Sociali. L’amministrazione, guidata dal sindaco Giorgio Zinno, programma il biennio 2016-2018  rispetto ai servizi offerti alle fasce deboli della città: minori, diversamente abili, anziani e famiglie in difficoltà. Nell’ottica di incrementare l’offerta già in essere, al fine di assicurare ancora più richieste da parte dei cittadini, abbiamo incontrato con il vice sindaco Giovanni Marino, i rappresentanti del Terzo Settore e i sindacati. La riunione é stata un momento di costruzione e di partecipazione. Sono state programmate molte attività ed accolte numerose e sempre piu’ complete  proposte che verranno elaborate e diventeranno presto servizi alla cittadinanza.  Attualmente a San Giorgio a Cremano sono attivi 12 servizi e 10 cooperative che operano sul territorio.

Il Municipio di San Giorgio a Cremano (foto rete internet)
Il Municipio di San Giorgio a Cremano (foto rete internet)

Programmare è  la parola d’ordine – spiega il sindaco Giorgio Zinnosoprattutto rispetto ai servizi di assistenza da offrire ai cittadini che rientrano nelle categorie a rischio. Per questo abbiamo accolto le proposte delle cooperative e delle associazioni  e valuteremo in maniera oculata quali servizi incrementare, pur proseguendo sulla strada della continuità rispetto a quanto già realizzato con successo”.  Dall’incontro sono emerse anche le richieste da parte del Terzo Settore, di ottenere affidamenti per periodi di tempo più lunghi, in modo da  garantire al meglio assistenza e sostegno. “Proseguiremo sulla strada già tracciata – conclude il vicesindaco Marino – dal momento che abbiamo raggiunto ottimi risultati in molti ambiti. Siamo soddisfatti dei complimenti espressi da tutti i presenti, consapevoli di stare procedendo sulla giusta strada ma di dovere lavorare ancora molto per sopperire a tutte le esigenze che ogni giorno riceviamo”.  Infine, sempre nel corso dell’Incontro i sindacati hanno espresso la volontà di creare un tavolo permanente di monitoraggio per esportare le best practice dell’Ambito 24 ( San Giorgio a cremano e San Sebastiano al Vesuvio) definito virtuoso e produttivo. (Comunicato Stampa)

 

Content Protected Using Blog Protector By: PcDrome.