Advertisement
COMUNI

Cimitero al buio a Volla, le lampade votive torneranno in funzione a breve

cimitero vollaVolla. Il contatore elettrico del cimitero vollese sarà riattivato e le lampade votive sulle tombe dei defunti della cittadina annonaria saranno riaccese in un paio di giorni al massimo. E’ quanto si è appreso dagli uffici del Comune vesuviano dal  quale hanno assicurato che l’Ente di via Aldo Moro ha già contattato il gestore del servizio elettrico e concordato la voltura del contratto per la fornitura della corrente al camposanto, che era intestato alla ditta che fino ad ora aveva in gestione la cura del luogo sacro, a favore del Municipio. Non resta dunque che attendere i tempi tecnici e le luci perpetue torneranno ad illuminare fosse, loculi e cappelle dove riposano i resti mortali dei defunti del paese.

Lo spegnimento delle lampade votive è stato determinato, lo scorso 31 luglio, dalla cessazione dell’appalto che consentiva alla ditta ‘Millennium’ di gestire il cimitero della cittadina, dopo la celebrazione di una nuova gara e l’affidamento del servizio all’azienda pompeiana risultata vincitrice del bando: contro l’esito della procedura aperta e il conferimento dell’incarico ad una nuova impresa, il vecchio gestore ha fatto ricorso al Tar che, in attesa di pronunciarsi sulla questione il prossimo 12 settembre, ha sospeso l’esito dell’aggiudicazione ed anche l’affidamento del servizio, così che il cimitero è rimasto senza un’azienda che se ne occupi. Ma non solo. Allo scadere dell’appalto, infatti, la ‘Millennium’, ha disdetto il contratto a lei intestato con il servizio elettrico e, non potendo la nuova ditta sottoscriverne uno ex novo in virtù delle disposizioni del Tribunale Amministrativo Regionale per la Campania, il camposanto è rimasto al buio.

Quanto accaduto ha fatto infuriare, non poco, gli abitanti del paese che hanno espresso la loro rabbia commentando i fatti sui social network ma anche con un presidio all’interno del cimitero comunale per protestare contro lo spegnimento, che era stato annunciato come a tempo indeterminato, delle lampade votive sulle tombe dei loro morti. I cittadini, tra l’altro, si sono lamentati del disservizio soprattutto perchè avevano pagato il canone annuo per le luci perpetue, ordinarie e straordinarie, regolarmente riscosso dalla ditta nonostante il suo contratto scadesse alla fine di luglio.

ARTICOLI CORRELATI: Cimitero al buio a Volla, niente lampade votive per fosse, loculi e cappelle

Content Protected Using Blog Protector By: PcDrome.