Advertisement
COMUNI

Cambi di casacca in Consiglio Comunale a San Giorgio a Cremano, due ex del centrodestra a sostegno del Sindaco

ciro-di-giacomoespositoSan Giorgio a Cremano. Il leader della coalizione di centrodestra alle elezioni comunali del 2015, Ciro Di Giacomo (Forza Italia – Lista Civica di Giacomo Sindaco- Lista Civica  Iniziativa Sangiorgese – Fratelli d’Italia – Alleanza Nazionale – Lista Civica Riprendiamoci la Dignità) passa dalla parte del sindaco democrat Giorgio Zinno (Pd) ed annuncia il suo sostegno all’Amministrazione comunale di centrosinistra con lo schieramento ‘Iniziativa Sangiorgese’. Al fianco dell’ormai ex esponente della minoranza consiliare si è posizionata  Grazia Esposito che, eletta nell’assise cittadina con i voti dei berlusconiani, lascia Forza Italia, cambia casacca ed aderisce ufficialmente alla lista civica di Di Giacomo, che fino a questo momento era schierata all’opposizione, per dare man forte, insieme all’ex candidato sindaco del centrodestra locale (11,71% dei consensi elettorali alle amministrative di due anni fa), al Pd sangiorgese. “Le opposizioni hanno anteposto il proprio interesse a quello dei nostri concittadini come dimostrano il mancato sostegno ai provvedimenti di allentamento della pressione fiscale. L’obiettivo del nostro gruppo politico sarà di  rilanciare l’amministrazione cittadina di San Giorgio a Cremano.  Per adempiere ai nostri doveri di eletti dal popolo, bisogna necessariamente ricercare soluzioni alle annose questioni che attanagliano la nostra collettività. Abbiamo ricevuto dal sindaco Zinno rassicurazioni che nonostante le risorse esigue e i vincoli amministrativi, c’è la volontà di fornire una concreta svolta per la città, in modo da farla diventare ancora più sicura, pulita, vivibile.  Pertanto, abbiamo scelto di dare il nostro sostegno a questa amministrazione e di apportare le nostre energie, idee e proposte che andranno sicuramente a rafforzare il governo cittadino. Ovviamente contestualmente il consigliere Di Giacomo si dimette dalla presidenza della Commissione Trasparenza”. Ecco quanto si legge in una nota ufficiale diramata dalle stanze del Palazzo di Città.  13239252_1018387511572170_2190440536429468270_n“Prendo atto con piacere delle dichiarazioni dei consiglieri Ciro Di Giacomo e Grazia Esposito – commenta il sindaco Giorgio Zinno –  Già in passato entrambi hanno votato importanti atti per la nostra comunità come la riduzione della Tari, denotando un atteggiamento mai precostituito ma di continua ricerca della migliore soluzione per i problemi dei cittadini, più che della propria parte politica. Su questa base sono certo che la nuova collaborazione porterà nuova linfa in una maggioranza che da tempo lavora alla risoluzione delle difficoltà del territorio nonostante i tanti problemi”. L’ingresso in maggioranza dei due consiglieri comunali va a rafforzare il sostegno numerico al primo cittadino all’interno del Parlamentino locale dopo l’ “alto tradimento”, prima dell’ex presidente del Consiglio Comunale Ciro Russo e successivamente di Luca Mignano (Centro Democratico): nei banchi della minoranza consiliare, a fare da contraltare alle decisioni del Governo cittadino, siedono al momento, oltre a Russo e Mignano, i quattro esponenti  del Movimento 5 Stelle e l’indipendente Aquilino Di Marco per un totale di sette consiglieri comunali contro i 17 che rappresentano la maggioranza.

Contro la decisione di Di Giacomo e della Esposito si è immediatamente espresso il leader cittadino del Movimento 5 Stelle che ha puntato l’indice contro i due ex colleghi: “Poveri quei 2855 cittadini che – ha dichiarato Danilo Roberto Cascone  convinti di votare contro una coalizione capeggiata da un Sindaco Pd (già precedentemente Vicesindaco per 8 anni), si sono improvvisamente ritrovati a sostenerlo”. “Ormai,  – ha aggiunto il portavoce cittadino dei grillini – dopo tutti questi anni, ho compreso realmente che il concetto di coerenza e di appartenza in politica è relativo, oltre che veramente superato”.

Content Protected Using Blog Protector By: PcDrome.