Advertisement
CRONACA

Bottigliate in testa al proprietario della pizzeria per portare via incasso: carabinieri arrestano i rapinatori

NAPOLI. Sono accusati di aver rapinato il titolare di una pizzeria prendendolo a bottigliate in testa per portare via l’incasso, circa 1500 euro, che il pizzaiolo aveva riposto nelle tasche. I due, un 45enne ed un 41enne di Napoli, già noti alle forze dell’ordine, erano stati rintracciati e fermati dai carabinieri poche ore dopo la rapina avvenuta tra venerdì e sabato scorso, ed oggi il giudice ha convalidato l’arresto permesso anche grazie ad un video registrato dal sistema di sorveglianza del locale situato nella zona collinare del capoluogo campano. I rapinatori, nella notte tra venerdì e sabato scorso, erano arrivati davanti al locale situato al Vomero, ed incuranti della presenza di alcuni avventori che stazionavano sul marciapiede di fronte alla pizzeria, si avvicinano all’ingresso: uno dei due entra prepotentemente nell’esercizio commerciale spostando il banco della rosticceria, e con in mano una bottiglia vuota si avvicina al titolare e gli chiede di consegnargli il denaro, 1500 euro che l’uomo aveva nelle tasche. Per essere più ”convincente”, il rapinatore da una bottigliata in testa alla sua vittima, che consegna la somma, mentre l’altro rapinatore, rimasto dall’altra parte del bancone, urla frasi minacciose contro l’esercente. Non contento dell’incasso, il rapinatore colpisce nuovamente il pizzaiolo alla testa con la bottiglia e si allontana insieme al complice. Il titolare della pizzeria denuncia immediatamente l’accaduto ai carabinieri, consegnando anche il video del sistema di sorveglianza, che si mettono al lavoro individuando in poche ore i malviventi. I militari perquisiscono il domicilio dei sospettati e  trovano l’abbigliamento corrispondente a quello indossato dai rapinatori, che sono poi anche riconosciuti dalla vittima della brutale aggressione. I due presunti rapinatori vengono sottoposti a fermo di indiziato di delitto, convalidato stamattina dal giudice. Gli inquirenti sono al lavoro per verificare se i due abbiano commesso altre rapine simili.

rapina pizzeria
il video della rapina

Clicca per vedere il video della rapina

Content Protected Using Blog Protector By: PcDrome.