Advertisement
CRONACA

Boato nella notte a San Giorgio a Cremano, autofficina distrutta da una bomba carta

San Giorgio a Cremano. Un potente ordigno, probabilmente una bomba carta, è stato fatto esplodere, più o meno alle 2.30 di questa mattina, all’esterno di un’officina meccanica in via San Giorgio Vecchio a San Giorgio a Cremano, a pochi metri dal cimitero della città dell’hinterland vesuviano. Su quanto accaduto sono in corso indagini dei carabinieri, accorsi sul posto subito dopo la detonazione dell’ordigno, allertati da alcuni residenti della zona, spaventati dal forte boato:officina san giorgio a cremano i militari della locale Stazione e del Comando Compagnia di Torre del Greco, che hanno effettuato i rilievi del caso, stanno cercando di scoprire i motivi del raid incendiario e di individuare i responsabili del gesto, senza escludere, almeno per il momento, nessuna ipotesi investigativa, a cominciare da quella di un’intimidazione malavitosa nei confronti del titolare della ditta, un cercolese, per ‘convincerlo a pagare il pizzo’. Le forze dell’ordine starebbero, tra l’altro, visionando i filmati dei sistemi di videosorveglianza comunale del territorio ma anche di quelli che proteggono i numerosi negozi presenti nella zona per acquisire elementi utili a far chiarezza sull’accaduto. La deflagrazione dell’ordigno, che fortunatamente non ha provocato vittime, ha distrutto il cancello in ferro che delimita l’area dell’officina, presente in via San Giorgio Vecchio da oltre quarant’anni e fatto crollare parte del muro di cinta che delimita la stessa, oltre che danneggiare una delle auto momentaneamente custodite al suo interno in attesa di essere riparata: lo scoppio ha altresì mandato in frantumi i vetri di finestre e balconi di alcune abitazioni ubicate difronte al locale commerciale.

Content Protected Using Blog Protector By: PcDrome.