Advertisement
COMUNI

Bilancio comunale di Volla, approvato il documento economico-finanziario dell’Ente locale

INGEGNOVolla. Il Municipio di via Aldo Moro ha finalmente il suo documento di programmazione economica, strumento indispensabile per la gestione delle finanze pubbliche locali. Dopo il fallimento dello scorso 26 aprile, quando in Consiglio comunale  gli amministratori vollesi non riuscirono a trovare un accordo sulle politiche da attuare in materia di spesa pubblica, lo schema di bilancio di previsione  2017–2019, la nota integrativa, il documento unico di programmazione e tutti gli allegati previsti dalla vigente normativa in materia sono stati approvati dalla dottoressa Maria Rosaria Ingegno, il Commissario ad acta che l’Ufficio Territoriale di Governo di Napoli aveva inviato a Volla proprio per riparare all’inadempienza degli amministratori cittadini. La funzionaria prefettizia, nominata lo scorso otto maggio, ha portato a termine il compito che le era stato affidato dal Prefetto Carmela Pagano con otto giorni di anticipo sui trenta che aveva a disposizione per mandato ed ieri pomeriggio ha sottoscritto definitivamente l’atto deliberativo con il quale ha anche attestato il rispetto dei vincoli di finanza pubblica da parte del Municipio vollese. Lo schema economico finanziario firmato dalla Ingegno, al quale la funzionaria ha conferito il carattere di immediata esecutività, sarà utilizzato dal viceprefetto Anna Nigro, incaricata della gestione provvisoria dell’Ente locale dopo lo scioglimento degli organi di governo politico, che i vollesi avevano eletto meno di un anno prima, proprio per la mancata approvazione del bilancio di previsione: nominata lo scorso 8 maggio, il commissario straordinario, affiancata dalla dottoressa Immacolata Dello Iacono, amministrerà la cittadina annonaria con i poteri che fino ad aprile scorso erano appartenuti a Sindaco, Giunta Municipale e Consiglio comunale.

VISCOVO E NIGROLa notizia dell’approvazione del bilancio di previsione 2017-2019 e dei relativi documenti contabili, a firma del commissario ad acta, è stata divulgata agli organi di stampa dall’ex sindaco di Volla che in una nota ufficiale ha sottolineato come “il Bilancio bocciato in Consiglio comunale – ha sottolineato Andrea Viscovo – non ha  subito variazioni da parte del commissario ad acta”. “Se si analizza attentamente lo schema di bilancio – ha spiegato ancora l’ex primo cittadino –  è evidente che è quello che era stato presentato dall’Assessore Vincenzo Del Vecchio e dalla Giunta da me presieduta, con esclusione delle spese dedicate al Natale”. Nella stessa nota, l’ex fascia tricolore vollese ha poi puntato l’indice contro i consiglieri comunali che, votando contro il documento finanziario, hanno decretato la fine anticipata della sua amministrazione ed il commissariamento del Comune, accusandoli chiaramente di non aver avuto a cuore il bene della cittadina annonaria: secondo Viscovo, infatti, le motivazioni che avrebbero spinto buona parte del Parlamentino locale a sfiduciare il Governo locale sarebbero da ricercarsi altrove e non nel bilancio redatto dall’Amministrazione eletta nel 2016, la cui validità sarebbe confermata dall’approvazione ‘sic et simpliciter’ da parte di un funzionario di governo: “il risultato ottenuto oggi dal commissario ad acta – ha infatti spiegato il politico –  poteva essere raggiunto il 26 aprile scorso se i consiglieri che hanno espresso parere sfavorevole avessero avuto a cuore il bene del Comune di Volla e dei Vollesi invece di avere come unico scopo di mandare a casa un’amministrazione che in tempi ridotti, in soli dieci mesi, ha dovuto far fronte alle emergenze e cercare di gettare le basi per una programmazione concreta, basata sia sulle necessità che sulla fattibilità degli interventi da attuare“. Viscovo e la sua squadra assicurano di non aver alcuna intenzione di gettare la spugna, fortificati anche dal parere favorevole che la dottoressa Ingegno, funzionaria prefettizia, ha dato alle scelte economico-finanziarie che l’ex compagine di governo aveva fatto per il paese: “continueremo con la stessa dedizione per Volla e con i vollesi saremo sempre a disposizione se chiamati a farlo“, ha infatti assicurato l’ex primo cittadino, ringraziando chi ha sostenuto e continua a sostenere il suo progetto politico di cambiamento. Nel frattempo, proprio ieri pomeriggio, Viscovo ha incontrato in Municipio il viceprefetto Nigro, alla quale ha spiegato gli interventi attuati nei circa dieci mesi di governo ed alla quale ha suggerito “un’attenzione particolare per i problemi del sistema fognario, per l’illuminazione pubblica e per le villette comunali chiedendo – ha detto Viscovo –  di portare a compimento quanto da noi iniziato“. “Siamo fiduciosi perchè – ha concluso l’ex fascia tricolore – il Commissario prefettizio ha dimostrato grande disponibilità e volontà di affrontare le problematiche in modo concreto. Volla non può essere abbandonata!“.

ARTICOLI CORRELATI: 

Volla, bilancio entro un mese. Il funzionario prefettizio sostituirà il Consiglio comunale per l’approvazione del documento

Mancata approvazione del bilancio comunale a Volla, nominato commissario ad acta

Bilancio bocciato, sciolto il Consiglio comunale a Volla. Viscovo: “abbiamo governato con onestà e senza fare compromessi”

Il Parlamentino locale boccia il Bilancio, cade l’Amministrazione comunale a Volla

Content Protected Using Blog Protector By: PcDrome.