Advertisement
COMUNI

Nuovo Assessore comunale a Volla, primo giro di consultazioni per il sindaco Viscovo

Volla. Passeranno, quasi certamente, un paio di settimane, se non di più, prima che qualcuno occupi il posto lasciato vuoto in Municipio con l’estromissione di Maria Coppeto dal Governo della cittadina annonaria, lo scorso 22 febbraio, dopo solo otto mesi dal conferimento dell’incarico. Voci di corridoio riferiscono che il primo cittadino Andrea Viscovo abbia già iniziato il giro di consultazioni con i consiglieri comunali dell’unica lista civica di maggioranza, Cittadini x Volla, che sostengono in Consiglio Comunale la sua amministrazione, per discutere sulla sostituzione dell’assessore che deteneva le deleghe a Sport ed edilizia sportiva, Politiche Sociali, Pari Opportunità, Pubblica Istruzione ed edilizia scolastica, Piano per gli insediamenti produttivi. Tutto starebbe andando, dunque, come preannunciato dalla fascia tricolore che, ufficializzando la rimozione della Coppeto, aveva assicurato che la scelta di un sostituto sarebbe avvenuta “solo previa condivisione con tutto il gruppo politico che mi sostiene, come ho sempre fatto”. Quel che si sa per certo è che, nel rispetto della parità di genere prevista per legge, il posto della Coppeto dovrà essere ricoperto da un’altra donna: a quanto si vocifera, una figura di forte spessore tecnico che sia in grado di ricostruire un settore, quello delle Politiche Sociali, fortemente rallentato nei primi otto mesi dell’amministrazione in carica, come sottolineato dal primo cittadino in persona. Ragionando con il ‘Manuale Cencelli’ in mano, ammesso che primo cittadino ed amministrazione locale vogliano uniformarsi a questa regola operativa, l’assessore in pectore, invece, potrebbe dover rappresentare nell’esecutivo il consigliere comunale Gennaro De Simone, che da indipendente appoggia le scelte governo Viscovo ma che, almeno per il momento, non è ancora passato nelle fila della maggioranza come lui stesso ha dichiarato in Consiglio Comunale. Le notizie che circolano in paese dicono che, durante gli incontri, al momento pare informali, si sia discusso anche della possibilità di una diversa ripartizione delle deleghe tra gli assessori, contestualmente alla nomina del quinto esponente dell’esecutivo locale. Se i beninformati hanno ragione, i summit avrebbero prodotto un nulla di fatto ed il rinvio della discussione a data da destinarsi ed in maniera ufficiale.

GIUNTA VOLLA.bmp

Molto più rapido, invece, dovrebbe essere l’ingresso di un nuovo inquilino nella stanza del Palazzo di Città destinata al vicesindaco: parrebbe, infatti, che una prima decisione a riguardo sia già stata presa, anche se non ufficializzata e che l’importante carica suppletiva sarà affidata ad uno dei quattro assessori attualmente in carica. I politologi vollesi, almeno per il momento, sembrerebbero aver messo da parte il ‘toto-assessori’ e pare si stiano dedicando ai pronostici sull’identità del componente dell’esecutivo che farà da vice a Viscovo. In pole position ci sarebbero, al momento Gianluca Pipolo e Federica Cirelli, se si ragiona calcolando i numeri delle urne. Il primo, eletto con la lista civica ‘Volla cambia verso’ e poi nominato assessore, avrebbe a suo sfavore, secondo i rumor, la mancanza di un sostegno in Consiglio comunale determinata dalla sparizione del cartello elettorale dal Parlamentino vollese per il cambio di casacca di Maria Rosaria Borrelli che lo aveva sostituito dopo il suo ingresso nell’esecutivo: a favore del politico, invece, giocherebbero competenze amministrative già consolidate che potrebbero convincere Viscovo, che aveva addebitato all’ex vicesindaco proprio la mancanza di esperienza sul campo, a scegliere lui. La seconda, invece, è, palesemente, supportata dal consenso della lista civica di maggioranza ‘Cittadini per Volla’, che rappresenta in Giunta mentre a giocare a suo sfavore ci sarebbe la stessa mancanza di esperienza che il sindaco ha contestato all’ex numero due del Palazzo di Città. Se invece la scelta dovesse ricadere su una figura di spessore tecnico, lo spariglio sarebbe tra Vincenzo Del Vecchio e Roberto Ilardo; un Commercialista, contro un avvocato ma entrambi in grado, per competenze specifiche, di sostituire Viscovo in caso di assenza oppure, per delega, in contesti specifici. Una carta che giocherebbe a favore del primo sul secondo è il grado di parentela che questi ha con Ivan Russo, capogruppo consiliare della sola ed unica lista di maggioranza, che giustificherebbe anche una certa rappresentatività del vicesindaco tra i banchi dell’Assise vollese. Il nome del vicesindaco dovrebbe essere reso noto tra qualche giorno, probabilmente già all’inizio della prossima settimana poiché se il primo cittadino può ricoprire ad interim le deleghe assessorili anche per un lungo periodo, la poltrona da vice non può rimanere vacante sine die.

Content Protected Using Blog Protector By: PcDrome.