Advertisement
Box PRIMO PIANO

Arresto sindacalista, la Uil si costituirà parte civile nel processo. Bombardieri: ”Soldi a famiglie caduti sul lavoro”

Pierpaolo Bombardieri, responsabile della UIL Campania
Pierpaolo Bombardieri, responsabile della UIL Campania

POMIGLIANO D’ARCO. ”Nella UIL non c’è spazio per i ladri. Ricattare un’azienda ed appropriarsi dei soldi dei lavoratori sono comportamenti meschini e vergognosi. Espelleremo il sindacalista e ci costituiremo pare civile nel processo, destinando i danni ai figli ed alle famiglie dei caduti sul lavoro”: è quanto afferma, in una nota, Pierpaolo Bombardieri, responsabile della UIL Campania, commentando l’arresto di Antonio Esposito, sindacalista della Uil Trasporti, arrestato in flagranza di reato mentre estorceva danaro ad un imprenditore che ha vinto la gara d’appalto per la gestione delle strisce blu a Pomigliano d’Arco. ”Con questa vicenda si offende la dignità dei lavoratori – continua Bombardieri – screditando l’azione quotidiana dei sindacalisti onesti e danneggiando l’organizzazione a cui si era assicurato impegno e lealtà. Per questo motivo la UIL espellerà Antonio Esposito e si costituirà parte civile chiedendo i danni che già sono stati procurati in termini economici e di immagine. La UIL si impegna , da subito, a destinare queste risorse ai figli e alle famiglie dei caduti sul lavoro”

 

Content Protected Using Blog Protector By: PcDrome.