Advertisement
CRONACA

3mila euro in cambio di “tranquillità”, carabinieri arrestano tre estorsori a Casavatore

manette carabinieriCasavatore. I carabinieri della stazione di Casavatore hanno dato esecuzione questa mattina ad un decreto di fermo del Pm, emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Napoli Nord per  tentata estorsione aggravata dal metodo mafioso ai danni di un negoziante di Casavatore. In cella tre persone ritenute contigue al clan camorristico dei “Ferone”, che si che gestisce gli affari illeciti nella cittadina. In manette, un 28enne, A.F.; un 26enne, E.P. ed un  51enne, R.C.,tutti già noti alle forze dell’ordine  e ritenuti contigui al clan. Nel corso dei servizi di routine per il controllo del territorio, finalizzati alla repressione del crimine, i militari del locale comando, avevano notato la presenza dei tre all’interno del  negozio (senza acquisti),  circostanza che aveva insospettito i carabinieri e che aveva portato all’avvio di approfonditi accertamenti. Secondo quando ricostruito dagli investigatori durante le indagini, i tre avevano ‘fatto visita’ al commerciante per ben tre volte nella stessa giornata  e gli avevano intimato di consegnare subito, o al massimo quel giorno stesso, 3.000 euro, aggiungendo che “solo il pagamento della somma richiesta gli avrebbe consentito di continuare a lavorare con tranquillità”.

Content Protected Using Blog Protector By: PcDrome.