Advertisement
SPECIALE ELEZIONI COMUNALI A VOLLA

14 Luglio 2016, primo Consiglio Comunale dopo le elezioni a Volla

TARGA AULA CONSILIARE VOLLAVolla. Si terrà giovedì prossimo, 14 luglio 2016, alle ore 15.30, nell’aula consiliare ‘Michele Scarpato’ del Municipio vollese, la prima sessione ordinaria, in seduta pubblica, del Consiglio Comunale della cittadina annonaria, eletto lo scorso 5 giugno. La riunione si aprirà con la verifica delle condizioni di eleggibilità, di eventuali incompatibilità e dell’insussistenza di motivi ostativi che permetterà quindi la convalida degli eletti e l’insediamento ufficiale dell’organo di governo locale composto, secondo quanto decretato dalle urne, da 7 esponenti della lista civica  Cittadini x Volla, 2 di RisolleviAmo Volla ed 1 di Volla Cambia Verso per la maggioranza e, in particolare, da Pasquale Donato (280) , Russo Ivan (260), D’Amiano Domenico (258), Barone Salvatore (215), Di Marzo Pasquale (211), Sarnataro Carmine (211), Cirelli Federica (203), Aprea Ivan (227), Coppeto Maria (223) e Pipolo Gianluca (230). I tre candidati sindaco sconfitti, Luciano Manfellotti, Domenico Viola e Sergio Vaccaro siederanno nei banchi dell’aula consiliare destinati alla minoranza politica insieme a De Simone Gennaro (646), Montanino Raffaele (349) e Manfellotti Vincenzo (313).  Subito dopo la convalida degli aventi diritto a sedere negli scranni della pubblica assise del paese, il consiglio comunale cercolese subirà però la prima variazione dell’assetto stabilito al primo turno della competizione elettorale, come previsto nell’ordine del giorno, con la surrogazione di quei consiglieri legittimamente eletti che dovranno lasciare l’assise perché scelti dal sindaco per far parte della squadra di governo: passaggio del testimone, dunque, tra Maria Coppeto, (vicesindaco ed assessore a sport ed edilizia sportiva, politiche sociali, pari opportunità, pubblica istruzione ed edilizia scolastica e del piano per gli insediamenti produttivi) ed Antonio Forte. Cambio della guardia in maggioranza anche tra Gianluca Pipolo (ambiente ed ecologia, igiene e sanità, cimitero ed edilizia cimiteriale, politiche abitative, verde pubblico e arredo urbano ed ufficio per i diritti degli animali) e Rosaria Borrelli. A sostituire Federica Cirelli, la più giovane della giunta (Famiglia, natalità, infanzia ed adolescenza, politiche giovanili, cultura, eventi e spettacoli, consulte civiche ed associazionismo, Servizio Civile volontario e dei rapporti dell’esecutivo con il Consiglio Comunale), sarà Angelo Iannone.  Accanto ai tre che tra sette giorni diventeranno ex consiglieri comunali ci saranno, a completare l’esecutivo, che giovedì prossimo la fascia tricolore presenterà alla pubblica assise durante la prima riunione del Parlamentino locale, ci saranno due assessori ‘tecnici’, Vincenzo Del Vecchio (Bilancio e Tributi, dismissione del Patrimonio immobiliare comunale, mobilità urbana, politiche del personale, protezione Civile e commercio e Sportello Unico Attività produttive) e Roberto Ilardo (Polizia Municipale, informatizzazione, trasparenza degli atti amministrativi, centro Agroalimentare di Napoli ed attività produttive). Il primo cittadino in persona, invece, si occuperà di Lavori Pubblici, Edilizia Privata, Urbanistica, Piano Urbanistico Comunale ed Efficientamento energetico.

IM000839.JPG
L’aula consiliare di Volla

A giurare fedeltà alla Repubblica Italiana ed alle sue leggi, alla presenza dei sedici rappresentanti dei cittadini sarà un sindaco sostenuto da una coalizione di liste civiche, Andrea Viscovo, eletto alla guida della cittadina nel turno di ballottaggio del 19 giugno scorso con 4.567 preferenze (53,17%) contro i  4.023 consensi (46,83%) che i vollesi avevano attribuito al candidato sindaco del centrodestra. A presiedere la prima riunione del parlamentino della cittadina annonaria sarà il consigliere anziano Pasquale Donato  (Cittadini per Volla), ma la coalizione di maggioranza non ha alcuna esitazione sul nome da proporre per l’elezione del presidente del Consiglio Comunale, che si terrà proprio durante la prima riunione del Parlamentino locale: è infatti Pasquale Di Marzo, il prescelto per ricoprire quest’incarico.  Una volta insediatosi e assestatosi nella composizione ufficiale, l’Assise cittadina dovrà nominare la Commissione Elettorale Comunale e definire gli indirizzi per la designazione e la nomina dei rappresentanti del Comune e del Consiglio, presso enti, aziende ed istituzioni.                                    

Content Protected Using Blog Protector By: PcDrome.